La tarantella sbarca in Rai con 'La Vestesèn'. Un viaggio tra tradizione e musica folk

Martedì 27 Aprile 2021
Tradizioni che racconto i segreti di un territorio, i suoi usi e costumi che attraverso la musica parlano universalmente a chi li osserva. Un viaggio tra natura e la magia del folklore, intrappolata nei sorrisi delle maestranze che lo portano avanti. Le note della tarantella garganica sbarcano su Rai 3 alle 10.55, diventando il filo conduttore di una trasmissione televisiva di Rai Parlamento.

Il territorio si racconta in un programma che ha come obiettivo quello di diffondere e far conoscere, ma soprattutto valorizzare le peculiarità di un territorio. La musica funge da collante in questo itinerario alla scoperta delle tradizioni locali, nel vasto panorama offerto dall'Italia.

Il programma offre uno sguardo sulle tradizioni del territorio, permettendo così di potersi spostare con la fantasia pur rimanendo in casa. Oggi tra i protagonisti il gruppo folk "La Vestesèn" diretto dal maestro fisarmonicista Giovanni Delle Fave. A fare da sfondo la città di Vieste e la tarantella del Gargano, che vedrà tra i suoi attori musicisti e ballerini della Compagnia, per dar vita ancora una volta ad un'antica tradizione fatta di storie che si intrecciano alle note. Con questo l'obiettivo del gruppo è valorizzare un'antica tradizione del Gargano, concentrandosi sui sapori di questa terra.

"Si vuole creare un evento sulla spiaggia di Pizzomunno che vuole richiamare la tarantella garganica, la sua tradizione - spiega a l'Attacco Saverio Cota presidente dell'associazione Serenata alla tarantell - Questo evento nasce come pubblicità per il territorio e per la tarantella. Il progetto nasce a febbraio 2016, insieme all'associazione Serenata alla tarantell, che porta il nome dell'evento, con cui nasce il gruppo folk La Vestesèn. Rappresentiamo balli e canti tradizionali durante il periodo estivo nei villaggi, il Comune nelle varie manifestazioni e così via. È nata anche un'orchestra popolare della tarantella, dove vengono riproposte le musiche tradizionali in forma orchestrale, per dar maggiore rilievo alla manifestazione. Nella speranza di fare qualcosa questa estate. L'evento è forse uno dei primi fatti sulla spiaggia, una delle più del Gargano".

Ci saranno gli interventi dell'etnomusicologo Francesco Nasuti e di Carmen De Ronzo cantante del gruppo folk La Vestesén. "Questa estate faremo degli stage di tarantella sulle spiagge, per dare visibilità della bellezza del territorio e della tarantella stessa - continau - I turisti potranno ballare a piedi nudi sulla sabbia. Uno dei nostri obiettivi è quello di pubblicizzare il più possibile le nostre tradizioni. Una ripresa generale. Nel programma in onda sulla Rai ci sarà l'esibizione della tarantella di Rossini del maestro Paolo Curatolo, accompagnato dal violoncellista Omar Careddu. Ci sarà poi una nostra esibizione".

Previsti anche gli interventi di Pietro Loconte dirigente dell'istituto comprensivo Rodari Alighieri Spalatro di Vieste e Rossella Falcone Assessore al Turismo del Comune di Vieste. "Il nostro scopo è valorizzare ogni forma del territorio - conclude Cota - su tutto il Gargano abbiamo bellezze uniche, però spesso non ne siamo protagonisti. Queste trasmissioni danno l'occasione per raccontarle. Anche noi abbiamo lavorato molto sui social, con lezioni e videoconferenze con i ragazzi, cui cercavamo di mandare i passi e spiegarli. Il contatto fisico è completamente diverso e speriamo si possa ritornare a questo. L'anno scorso per tutto quello che si diceva è stata una stagione d'oro, se possiamo dirlo".

Silvia Guerrieri