Foggia, Vitali: ''Contro Landella campagna mediatica indegna e silenzio imbarazzante del centrodestra''

Giovedì 25 Marzo 2021
"Voglio subito ricordare che nel 2019 a Foggia ha vinto il centrodestra esclusivamente perché il candidato era Franco Landella che, tra l'altro, aveva ben operato nei cinque anni precedenti. È bene che qualcuno lo tenga a mente". È quanto dichiarato dal senatore Luigi Vitali a proposito del "caso Foggia".

"Detto questo, ora c'è la Commissione d'accesso in quel Comune e va lasciata lavorare con serenità, fornendole ogni leale collaborazione: cosa che sicuramente farà Landella in primis", ha continuato il parlamentare pugliese. "Legare però singoli casi di malaffare di dipendenti infedeli o di politici compromessi con l'attività amministrativa del Sindaco di Foggia negli ultimi sette anni non è onesto né corretto", ha proseguito Vitali.

"Se le risultanze della Commissione d'accesso comprometteranno Franco Landella, sarò il primo a chiederne la crocifissione; per ora, poiché lo conosco e conosco la sua trasparente attività amministrativa e l'inversione di tendenza portata nella difficile città di Foggia, lo difendo senza se e senza ma. Il tempo è stato sempre galantuomo", ha concluso.