Estorceva piccole somme di denaro a professionista di Foggia, disposto il divieto di avvicinamento

Giovedì 25 Marzo 2021
Personale appartenente alla Squadra Mobile, a seguito delle indagini coordinate e dirette dalla locale Procura della Repubblica, ha dato esecuzione a ordinanza applicativa della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa, emessa dal Gip presso il Tribunale di Foggia, nei confronti di un foggiano classe '78 con precedenti di polizia, gravemente indiziato di aver commesso nel periodo compreso tra novembre 2020 e gennaio 2021 estorsioni, aventi a oggetto piccole somme di danaro, tra i 20 e 50 euro, ai danni di un ingegnere di Foggia.

Con riferimento agli eventi delittuosi posti in essere l'indagato, dopo le prime tre richieste di danaro, assecondate dal professionista, il 18 dicembre si è presentato presso lo studio professionale della vittima, chiedendo la somma di 50 euro. Al rifiuto di quest'ultima, l'uomo ha minacciato di incendiare lo studio, assicurando protezione qualora qualche altro soggetto si fosse avvicinato per chiedere del denaro.

Ulteriore tentativo è stato posto in essere nel mese di gennaio 2021. In tale occasione l'uomo, fornendo alla vittima un falso nome, al fine di rendere più difficoltosa l'identificazione, nonché facendo leva sui propri soprannomi, quali "U Biond" o "U Bestje", ha intimato nuovamente alla vittima di consegnare piccole somme di danaro.

Grazie alla collaborazione della vittima e attraverso l'acquisizione delle immagini di videosorveglianza predisposte nelle immediate adiacenze dello studio professionale, è stato possibile ricostruire l'evento delittuoso e identificare il soggetto.