VIDEO | Pubblico e privato insieme per la ricerca scientifica. Lo spirito mecenatesco della storica Coop Tre Fiammelle di Foggia

Venerdì 19 Febbraio 2021
E' una delle realtà imprenditoriali più consolidate del territorio, la cooperativa Tre Fiammelle di foggia ha alle sue spalle una gloriosa storia di oltre 60 anni, durante i quali è passata da una manciata di lavoratori a oltre 300 dipendenti impiegati in diversi servizi, grazie alla lungimiranza e caparbietà del suo fondatore Lorenzo D'Alba. La coop è gestita con lo stesso spirito dalla figlia Rita D'alba presidente del Cda.

Oggi la coop è protagonista e partner dell'Università di Foggia. Si chiama Economia, Cultura e Ambiente. Scienze economiche e umanistiche per la valorizzazione dei territori il dottorato di ricerca recentemente attivato presso il Dipartimento di Studi Umanistici. Lettere, Beni Culturali, Scienze Della Formazione, in stretta sinergia con il Dipartimento di Economia, Management e Territorio dell'università di Foggia.

La ricerca ha una particolare attenzione, di studio e di didattica, nei confronti del territorio. Lo studio sarà rivolto all'individuazione di vincenti modelli di imprenditorialità, ispirati alla logica cooperativa, promossi da giovani imprenditori e mirati alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e ambientale della Capitanata.

Una delle borse di ricerca è stata appunto finanziata da le Tre Fiammelle. "Siamo chiamati a dare stabilità al territorio, a rivalutare le nostre risorse e metterle al servizio dei ragazzi affinchè non vadano via", ha evidenziato Rita D'Alba. Animato da questo spirito di mecenatismo, il management della coop ha dunque inteso cominciare a investire sul capitale umano del territorio, anche per una propria crescita, in un programma di medio termine, nel quale un ruolo nevralgico è ricoperto dall'Unifg.

In un contesto in cui i vari compartimenti del tessuto socio economico sono atavicamente a tenuta stagna, questa sinergia tra pubblico e privato è da considerarsi senza dubbio una buona pratica, un esempio da seguire. L'Attacco ha fatto visita alla sede centrale della coop in una delle giornate tipo di intensa attività lavorativa.



"Siamo entusiasti di questa iniziativa in piena collaborazione con l'Università, che ringraziamo per averci permesso di contribuire a questo progetto. Riteniamo che sono tante le aziende che, come la nostra, fanno la differenza sul territorio. Purtroppo, spesso, non sono conosciute e adeguatamente valorizzate. In queste realtà i nostri laureandi potrebbero acquisire contezza operativa e accrescere la loro professionalità", ha evidenziato Rita D'Alba.

Il Cda è composto dalla presidente Rita D'Alba e dai consiglieri Antonella Pitta e Francesco Villani. Nello staff ci sono (e presenti nelle immagini) Pina Lombardi, Barbara Petruzzi, Floriana Croce, Paola Sarcone, Giuseppe Forcella, Michele Del Nero, Federica Conte, Umberto Macajone, Giovanni Berardinetti, Jonathan Martino, Marco Noviello, Katia D'Anzeris e Giovanni Frisoli. L'approfondimento su questi temi oggi sull'edizione de l'Attacco.