Covid-19, settimana ''ok'' in Puglia con meno contagi e accelerazione sui vaccini

Martedì 4 Maggio 2021
Diminuiscono ancora i contagi Covid in Puglia e iniziano a intravedersi anche i benefici per gli ospedali: la settimana appena conclusa ha visto un decremento dei nuovi casi di circa il 15 per cento rispetto a sette giorni prima.

Calano i ricoveri nelle terapie intensive pugliesi: secondo il bollettino aggiornato sono 208, contro i 228 del primo maggio. Il tasso di occupazione dei posti letto calcolato dall'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) è pari al 37 per cento, in riduzione di due punti percentuali rispetto al primo maggio.

La campagna vaccinale a maggio dovrebbe subire una importante accelerazione grazie all'arrivo di ingenti quantitativi di vaccini: in meno di un mese, dal 5 maggio al 2 giugno, la Puglia infatti riceverà oltre un milione di vaccini anti Covid. E' quanto riportato in una nota trasmessa dalla Protezione civile regionale alle Asl.

Ad oggi sono 1.357.654 le dosi somministrate su 1.583.085 ricevute (85 per cento). In giacenza, quindi, ci sono circa 230mila dosi. Nelle fasce di età over 90 e 80-89 anni è stata superata la soglia della cosiddetta immunità di gregge: il 93,14 per cento dei residenti con oltre 90 anni ha ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid (42.753 vaccinati su 45.902); mentre nella fascia 80-89 le dosi sono state somministrate all'88,93 per cento della popolazione (197.632 vaccinati su 222.224 residenti).

Tra gli abitanti da 70 a 79 anni la percentuale di vaccinati con almeno una dose è pari al 71.69 per cento, mentre nella fascia 60-69 la percentuale di copertura scende 33,59 per cento.