Nicola Canonico sul mercato: "Siamo come il fuoco sotto la cenere"

Calcio
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

“La riduzione della penalizzazione è una partita lunga, il primo round è andato bene, ma abbiamo fiducia anche per il secondo. Mercato? Non crediate che siamo fermi, siamo come il fuoco sotto la cenere: basta un po’ di vento per accenderci”.

È un Canonico a tutto campo quello che è intervenuto ieri pomeriggio in sala stampa al cospetto dei giornalisti foggiani. Penalizzazione, mercato, ma anche … debiti: “Chiuderemo il bilancio al 31 dicembre con una perdita di circa 2 milioni e settecentomila euro, in parte già ripianata ma in parte da ripianare. entro pochi giorni saremo, noi soci, tutti chiamati, a intervenire. Ognuno, chiaramente per la sua quota parte, se qualcuno non interverrà ne pagherà le conseguenze. In quel caso interverrà Canonico ma l’assetto societario cambierebbe”.

Sul mercato è stato chiaro: “il mercato di gennaio non è semplice, dovremmo fare 4-5 movimenti, un terzino, un centrocampista e due esterni d’attacco, dobbiamo pensare agli infortuni, e nella prima parte della stagione ce ne sono capitati molti. A questo proposito devo ringraziare tutti i ragazzi, soprattutto quelli che sono stati chiamati a sostituire quelli infortunati, hanno risposto presente e per questo li ringrazio”.

Nomi, il presidente rossonero non è ha fatti, ma…: ”Sono abituato a fare nomi quando vedo le firme sui contratti: siamo vicini, potrebbe annunciare qualcuno già stasera, ma lo diremo solo dopo aver messo nero su bianco”.