Cani guida per le persone disabili, da Lega Puglia un progetto di legge per finanziare e potenziare il servizio

Partiti
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Continua l’impegno del Gruppo consiliare regionale della Lega Puglia per promuovere il miglioramento della qualità di vita

delle persone con disabilità, grazie alla presentazione di una proposta di legge regionale volta a creare una serie di iniziative per l’inserimento nel mondo della scuola e del lavoro dei soggetti più fragili, mediante l’utilizzo di cani guida.

Il capogruppo Lega Puglia Davide Bellomo spiega così l’importanza di questa proposta: “Come noto, i cani che assistono persone con disabilità fisica, cognitiva o mentale sono cani preparati per aiutare queste persone a superare i limiti causati dalla propria disabilità e dalle barriere architettoniche presenti nell’ambiente quotidiano”.

“Con questo progetto di legge, vogliamo impegnare la Regione Puglia a sostenere studi, ricerche e/o progetti relativi all’addestramento e all’utilizzo dei cani guida, promuovendo e valorizzando il ruolo delle associazioni che operano nell’ambito dell’addestramento e dell’assegnazione degli animali”.

Con il termine ‘cani di assistenza alle persone con disabilità’ si intendono tutti i cani, oltre ai cani guida per non vedenti e ipovedenti, che assistono persone con gravi disabilità fisiche, cognitive e mentali. “Questi incredibili animali” spiega Bellomo “svolgono alcune funzioni e compiti che la persona con disabilità non può eseguire autonomamente. Sono innumerevoli le tecniche, spesso innovative, di addestramento a cui i cani vengono sottoposti. Ecco perché vorremmo che la nostra Regione collabori e contribuisca al potenziamento di questo fondamentale servizio sanitario e sociale”.