Provincia e Invitalia all’Altamura-Da Vinci per presentare la misura “Resto al Sud”

I Nodi dello Sviluppo
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Sostenere la nascita e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali e professionali, offrendo ai giovani della Capitanata la possibilità di costruire il proprio futuro rimanendo nella loro terra. È il senso dell’evento, organizzato dalla Provincia di Foggia in collaborazione con Invitalia e con la partecipazione della Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo, previsto per il prossimo giovedì 9 giugno, a partire dalle 17.30 presso la Biblioteca dell’ITT ‘Altamura-Da Vinci’ di Foggia in via Imperiale, per promuovere e far conoscere i contenuti della misura ‘Resto al Sud’.

“Si tratta di un’iniziativa, aperta a tutti i cittadini del nostro territorio, finalizzata a costruire opportunità occupazionali – spiega il presidente della Provincia, Nicola Gatta –. I fondi disponibili con la misura ‘Resto al Sud’ ammontano ad 1 miliardo 250 milioni di euro, attraverso cui trasformare in realtà idee, progetti ed aspirazioni delle giovani generazioni, permettendo loro di mettersi in gioco e provando ad arginare il triste fenomeno dell’emigrazione per ragioni di lavoro”. Al 1 maggio 2022, attraverso la misura ‘Resto al Sud’, sono state 11.695 le iniziative finanziate, per un totale di 426,3 milioni di euro di agevolazioni concesse e 42.794 posti di lavoro creati.

“Abbiamo scelto di organizzare questo evento presso l’Istituto ‘Altamura-Da Vinci’ di via Imperiale a Foggia, in un quartiere ‘difficile’ come il ‘CEP’, perché intendiamo assegnare alla manifestazione anche un forte valore simbolico sul fronte della legalità, puntando a raggiungere ragazzi e famiglie che spesso vivono una condizione di difficoltà e che non conoscono le opportunità offerte dagli incentivi pubblici – sottolinea Nicola Gatta –. La costruzione di una prospettiva occupazionale è infatti il primo e più efficace antidoto contro il disagio sociale, che troppo spesso è la condizione utilizzata dalla criminalità organizzata e dalle mafie per cercare di ‘arruolare’ come ‘manovalanza’ i più giovani”.

L’evento di giovedì 9 giugno sarà introdotto dai saluti del presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta, del Dirigente Scolastico dell’ITT ‘Altamura Da Vinci’, Pasquale Palmisano, e del presidente del CdA della Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo, Giuseppe Palladino. L’iniziativa proseguirà poi con gli interventi tecnici del dottor Giuseppe Glorioso, in rappresentanza di Invitalia, e con la testimonianza di Mirko Esposito, imprenditore di Lucera che proprio attraverso la misura ‘Resto al Sud’ ha fondato il suo ristorante ‘Coquus’. Al Direttore Generale della Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo, Roberto Torre, sarà invece affidata la descrizione delle modalità di accesso al credito per i beneficiari della misura.

L’evento terminerà poi con i colloqui ‘one-to-one’ che gli esperti di Invitalia avranno con tutti coloro i quali vorranno ricevere informazioni e dettagli per avere accesso ai fondi messi a disposizione.