Festa del Soccorso a San Severo, Miglio: "Dimostriamo di essere accoglienti"

Immaginario
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

In occasione della Festa Patronale in onore di Maria SS. del Soccorso il Sindaco di San Severo Francesco Miglio ha indirizzato un messaggio alla cittadinanza.

“Carissime concittadine e cari concittadini, era ora: dopo ben tre anni - per le ragioni note a tutti -, torna la Festa del Soccorso, la ‘nostra’ festa. Sarà indubbiamente una festa particolare, dal momento che stiamo finalmente tornando alla normalità di vita, alle nostre buone abitudini, con tanta voglia di stare insieme e di far festa”.

“La ragione fondamentale di questi solenni festeggiamenti risiede nella devozione filiale dei sanseveresi verso la Madre di Dio, da secoli invocata con il titolo di Maria SS. del Soccorso: è un sentimento sincero e antico, che è nel cuore di tutti noi”.

“La Festa del Soccorso è, altresì, il grande appuntamento del nostro popolo che non vuole assolutamente rinunciare alle proprie radici religiose, culturali e identitarie; è il giorno in cui anche quanti sono stati costretti a emigrare e che vivono, magari da molti anni, in altre città d’Italia o all’estero desiderano rinnovare il proprio legame con la nostra comunità”.

“E’ una festa adatta a tutti, fatta di processioni, di luci, di colori, di suoni e - perché no? - anche di gioiosi rumori e di fumo, con quell’odore caratteristico, che ci giungono dalla accensione delle nostre ‘batterie’, conosciute in tutto il mondo, tanto da costituire una attrattiva per il turismo”.

“Sono certo che - come sempre - sapremo dimostrare di essere accoglienti verso tutti, riuscendo a coinvolgere i nostri tanti ospiti, tutti graditissimi, che, provenendo magari da posti lontani, diventeranno per qualche giorno sanseveresi come noi”.