Microcriminalità, tre arresti e sei denunce tra Foggia e Orta Nova

La Nera
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

In questi giorni le “gazzelle” della Sezione Radiomobile, unitamente a personale della Stazione di Foggia Principale, hanno denunciato per furto aggravato in concorso due soggetti, originari del capoluogo dauno, entrambi già noti alle forze dell’ordine che poco prima, nei pressi della locale Stazione ferroviaria, avevano asportato a un cittadino nigeriano un orologio, rinvenuto dai militari dell’Arma nel corso di una perquisizione personale addosso a uno dei due denunciati. L’orologio è stato prontamente restituito.

I carabinieri della Stazione di Foggia Principale, a seguito di attività d’indagine scaturita da una denuncia di furto sporta il mese scorso dalla titolare di un negozio di abbigliamento sito su Corso Vittorio Emanuele e, grazie alla visione dei filmati del sistema di videosorveglianza del negozio, hanno identificato e denunciato in stato di libertà i due autori del furto di capi di abbigliamento, soggetti originari del capoluogo dauno e già noti alle forze dell’ordine.

I carabinieri della Sezione Radiomobile hanno rispettivamente denunciato due soggetti minorenni per furto aggravato in concorso, entrambi già noti alle forze dell’ordine poiché impossessatisi, unitamente ad altro complice datosi alla fuga, di una moto Ducati Multistrada 1000, asportata poco prima in via Sbano, venendo bloccati dagli operanti in Corso del Mezzogiorno nei pressi del parcheggio del supermercato “Lidl”, nonché proceduto all’arresto per evasione di un 40enne originario del capoluogo dauno, disoccupato, in regime di arresti domiciliari, già noto alle forze dell’ordine, poiché sorpreso dagli operanti su pubblica via. L’uomo è stato sottoposto alla misura della custodia cautelare in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

La Stazione Carabinieri di Foggia Principale, nel corso dell’espletamento del servizio dedicato “Carabiniere di quartiere”, ha arrestato per evasione un 38enne, originario del capoluogo dauno, disoccupato, in regime di arresti domiciliari, già noto alle forze dell’ordine, poiché sorpreso dagli operanti su pubblica via. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

“Al momento le indagini si trovano nella fase preliminare e, seppur vi è stato un pronunciamento da parte dell’autorità giudiziaria sulla base dei primi elementi di indagine raccolti, gli indagati sono da ritenersi innocenti sino all’esito definitivo del processo a cui gli stessi saranno sottoposti”, fanno sapere i militari.

I Carabinieri della Stazione di Orta Nova hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e tentato furto in abitazione un cittadino marocchino del 2000, regolare sul territorio nazionale. Il giovane, sorpreso dai militari all’interno di un’abitazione, alla vista di quest’ultimi, ha tentato di darsi alla fuga inveendo anche nei confronti degli operanti, uno dei quali ha riportato lesioni giudicate guaribili con tre giorni di prognosi, venendo tuttavia bloccato. Una volta arrestato, il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.