Collegno, 75enne foggiano litiga con vicina per cani. Interviene convivente per difenderla e lo accoltella

La Nera
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Ha quasi dell’incredibile quello che è successo in via Rossini, a Collegno, dove un pensionato di 75 anni, incensurato, ha insultato e minacciato una donna e poi accoltellato il suo compagno, intervenuto per difenderla. Lo si apprende dalla edizione torinese del Corriere della Sera.

La vittima è finita al pronto soccorso in prognosi riservata, mentre l’aggressore è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di tentato omicidio e posto i domiciliari.

A scatenare la furia dell’anziano originario della provincia di Foggia è stato una zuffa fra il suo cane e quello della donna, una guardia giurata di 31 anni che abita ad un paio di isolati di distanza. Non si esclude che il pensionato si fosse già lamentato per l’abitudine della donna di lasciare spesso il suo cane senza guinzaglio. Stanno cercando di appurarlo gli investigatori della compagnia di Rivoli, comunque è certo è che l’uomo aveva in tasca un piccolo taglierino.

Sono volate parole grosse, insulti e il pensionato avrebbe minacciato pesantemente la donna: colpevole, a suo dire, di “non tenere mai sto cane al guinzaglio”.

Alla scena ha assistito anche il compagno della guardia giurata, racconta ancora il Corriere della Sera, un 44enne venditore ambulante torinese incensurato, che è accorso in difesa della convivente. La situazione è precipitata, con una colluttazione e il 75enne che ha impugnato il taglierino e ha colpito il commerciante con un fendente al fianco sinistro. Nonostante la piccola lama, la ferita si è rivelata abbastanza profonda e la vittima ha perso molto sangue. La sua compagna ha chiamato il 112 e un’ambulanza ha trasportato l’ambulante al pronto soccorso. Adesso è ricoverato in prognosi riservata, ma i medici torinesi hanno escluso il pericolo di vita.

Rischia grosso invece il pensionato, fermato con addosso il taglierino sporco di sangue, che è stato sequestrato dai carabinieri di Collegno. Il 75enne è accusato di tentato omicidio — ma il reato potrebbe derubricato in lesioni — è adesso è agli arresti domiciliari.