San Severo, i Carabinieri arrestano 10 persone

La Nera
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Prosegue l’azione di contrasto ai fenomeni criminali a San Severo da parte dei Carabinieri della locale Compagnia.

I militari, nel corso di servizi straordinari di controllo del territorio eseguiti nel mese appena trascorso, hanno effettuato perquisizioni, ispezioni, rastrellamenti, posti di blocco e controlli a esercizi commerciali supportati dalle varie componenti specializzate, quali le Squadre di Intervento Operativo, i Carabinieri Cacciatori e, infine, i Nuclei Cinofili addestrati alla ricerca di armi e sostanze stupefacenti.

Centinaia di persone e veicoli controllati, decine di soggetti arrestati a cui si aggiunge il sequestro di un considerevole quantitativo di sostanza stupefacente.

A San Severo i Carabinieri della locale Stazione, unitamente a personale di supporto della Compagnia di Intervento Operativo del 10° Reggimento Carabinieri “Campania”, hanno dato esecuzione a una ordinanza di espiazione di pena residua di due anni in regime di reclusione per ricettazione nei confronti di un 55enne bulgaro, tradotto presso la casa circondariale Foggia. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Foggia – Ufficio Esecuzioni Penali.

Sempre a San Severo, poi, i Carabinieri della locale Sezione Radiomobile hanno dato esecuzione a una ordinanza di carcerazione nei confronti di un 53enne del posto che, già sottoposto agli arresti domiciliari, si era reso più volte responsabile del reato di evasione. Il soggetto è stato così tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Foggia – Ufficio di Sorveglianza.

I Carabinieri hanno dato esecuzione a una ordinanza di misura cautelare nei confronti di un 16enne del posto che, già sottoposto agli arresti domiciliari, si era reso più volte responsabile del reato di evasione. Il soggetto è stato così tradotto presso la Comunità “La Perla” di Monte Sant’Angelo. Il provvedimento è stato emesso dalla Tribunale dei Minorenni de L’Aquila.

I militari poi, unitamente a personale di supporto della Sat dell’11° Reggimento Carabinieri “Puglia”, hanno arrestato in flagranza di reato per evasione un 40enne bulgaro, già sottoposto agli arresti domiciliari, che veniva colto, senza giustificato motivo, sulla pubblica via. Il soggetto, infine, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

I Carabinieri hanno dato esecuzione a un provvedimento di esecuzione pene concorrenti nei confronti di un 45enne sanseverese responsabile dei reati di truffa, furto aggravato, insolvenza fraudolenta e traffico di sostanze stupefacenti. Il soggetto, già sottoposto agli arresti domiciliari, infine, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia. Il provvedimento è stato emesso dall’ufficio esecuzioni penali presso la Procura Generale della Repubblica presso il Tribunale di Bari.

I Carabinieri hanno contestato due violazioni amministrative a due donne dell’est Europa dedite al meretricio e il cui comportamento metteva a serio rischio la sicurezza della circolazione stradale. Ancora a San Severo i Carabinieri della locale Stazione, unitamente a personale di supporto della Compagnia di Intervento Operativo del 10° Reggimento Carabinieri “Campania”, hanno arrestato in flagranza di reato una 35enne del posto la quale, già sottoposta agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, veniva colta senza giustificato motivo su pubblica via. Il soggetto, infine, è stato nuovamente tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Ancora a San Severo i Carabinieri della locale Sezione Operativa hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 50enne di San Nicandro, responsabile di reati inerenti la disciplina delle sostanze stupefacenti. Il soggetto è stato tradotto presso Casa Circondariale di Lecce. I Carabinieri hanno dato esecuzione a un’ordinanza di carcerazione nei confronti di un 50enne del luogo, responsabile del reato di ricettazione. Il soggetto è stato tradotto presso Casa Circondariale di Lucera.

I Carabinieri della locale Stazione poi hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 40enne del luogo, responsabile di tentata estorsione. Il soggetto è stato portato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. A San Severo, infine, i Carabinieri della locale Stazione hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione nei confronti di un 45enne campano, responsabile di furto aggravato ed estorsione. Il soggetto, già sottoposto agli arresti domiciliari, dunque, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di San Severo. Il provvedimento è stato emesso dall’ufficio esecuzioni penali presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata.