Lite in famiglia per eredità, arrivano Carabinieri e scoprono arsenale di armi in Brianza. Erano a casa di 85enne foggiana

La Nera
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Le liti in famiglia, probabilmente per una eredità, portano i carabinieri a scoprire un vero e proprio arsenale. Sequestrate nove armi, tra fucili e carabine, una pistola, diverse munizioni e persino un’arma di provenienza dubbia, sulla quale sono in corso alcune verifiche.

E’ accaduto nei giorni scorsi a Seregno, nella bassa Brianza, dove i militari dell'Arma sono intervenuti per i frequenti litigi tra una donna, rimasta da poco vedova, con la suocera e la cognata.

“Vedrai che fine ti facciamo fare”, “di te non saprà più niente nessuno”, sono alcune delle minacce subite dalla vedova. Le armi sono state trovate nell'abitazione della suocera, una 85enne originaria del foggiano, che le aveva ereditate dal marito.

I carabinieri hanno sequestrato l’arsenale e ne hanno segnalato la presenza abusiva all’Autorità giudiziaria.

Dietro i dissidi probabili ragioni di natura ereditaria legati sembra anche a un’azienda di famiglia.
(ANSA)