Torremaggiore, è scomparsa Fernanda Sacco. “Ha lottato per la difesa di tutti i diritti umani”

La Nera
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Sabato 2 luglio scorso, è scomparsa Fernanda Sacco: nipote di Nicola Sacco, Presidente Onoraria e Fondatrice dell’Associazione Sacco e Vanzetti. “Donna di polso - dice la senatrice Gisella Naturale (M5S) - che con grande grinta e passione ha lottato affinché giustizia fosse fatta in difesa di tutti i diritti umani. Una bella amicizia mi legava a lei”.

“Grande e bellissimo l’appuntamento tutti gli anni in Agosto, il Memorial day sull’eccidio di Sacco e Vanzetti, in cui faceva rivivere a tutti i presenti quella drammatica storia, quell’amore struggente verso lo zio e verso la giustizia da perseguire a ogni costo”.

“Una donna decisa e di grande cuore, che lascerà un segno indelebile non solo nel cuore e nella mente di tutti i suoi concittadini, ma anche in chi continuerà a conoscerla attraverso il museo che grazie alla sua perseveranza verrà aperto nella nostra città.
Riposa in pace cara maestra Sacco, hai fatto tanto bene su questa terra e ora ... ti sia lieve”.

Emilio Di Pumpo, Sindaco di Torremaggiore, la ricorda dicendo che “Ancora un pò di pazienza e avresti visto la realizzazione di un sogno. Sono certo che gioirai comunque guardandoci dall'alto. Con Fernanda Sacco va via un altro pezzo di storia della nostra Torremaggiore, soprattutto per il suo grande impegno per il trionfo della giustizia. Continueremo l'opera da te iniziata e porteremo nel mondo, ancora, il nome di Nicola Sacco, insieme a quello del suo amico di sventura Bartolomeo Vanzetti, ricordando ai giovani l'importanza della lotta per i propri diritti e per la giustizia.
Buon viaggio cara Fernanda”.