Arresto Patruno, ecco come è stato catturato il ricercato cerignolano

La Nera
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

E' stato fermato in auto, presumibilmente mentre rientrava nel suo nascondiglio, Antonio Patruno, cerignolano classe 1973, condannato in via definitiva per un assalto a un portavalori avvenuto nel dicembre 2012 a Vasto.

Rapina aggravata, ricettazione, attentato ai trasporti, detenzione e porto illegale di armi e altro ancora. Questi i reati riconosciuti: una pena complessiva di 15 anni di reclusione, al netto di quanto già scontato in custodia cautelare, che l'uomo doveva ancora scontare oltre 12 anni e mezzo di carcere dopo il rigetto del ricorso in Cassazione.

Dal luglio scorso, però, si era reso irreperibile, diventando in questo modo un ricercato su tutto il territorio nazionale.

La svolta nelle sue ricerche è invece arrivata l’altra sera, quando i carabinieri hanno effettuato un blitz in un agriturismo da mesi dismesso ubicato ad Ascoli Satriano.