Tenta rapina in banca a Barletta invece di seguire le lezioni in Dad, fermato insieme al complice: sono due 16enni di Cerignola

La Nera
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Emergono ulteriori elementi sulla tentata rapina di ieri in una banca di Barletta.

Ad agire sono stati tre ragazzi: due di 16 anni, di Cerignola, sono stati fermati poco dopo. Agli agenti del commissariato di Barletta uno di loro ha dichiarato di essere uno studente e che avrebbe dovuto seguire le lezioni in Dad. Si cerca il terzo complice.

I tre hanno preso di mira la Banca popolare di Puglia e Basilicata a Barletta, armati di taglierino e martello. Sono piombati nella filiale alle 10:35, hanno danneggiato l’arredo e hanno minacciato un dipendente puntandogli un coltello alla gola per costringerlo ad aprire una delle casse.

Non essendo possibile l’apertura, uno dei ragazzi ha aggredito il direttore. I tre sono fuggiti in direzioni diverse. Due di loro sono stati intercettati e fermati sulla litoranea di Ponente: hanno cercato di confondersi con alcuni atleti.

Il direttore della filiale ha riportato un trauma contusivo alla spalla e alla gamba sinistra con una prognosi di 15 giorni. I giovani sono stati condotti presso il centro di prima accoglienza presso l’istituto penale minorile di Bari.

(fonte: pugliasera.it)