Operazione "Alto Impatto", due arresti a Cerignola. Scoperta una "bisca clandestina"

La Nera
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Continua l’azione congiunta delle forze dell’ordine sul territorio della provincia di Foggia, dopo gli attentati dinamitardi e incendiari verificatisi a inizio d’anno. Circa 100 appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza hanno rastrellato il territorio eseguendo perquisizioni, ispezioni, posti di blocco e controlli ad esercizi commerciali nel corso di un’ulteriore operazione anticrimine ad “Alto Impatto”.

A Cerignola personale locale Commissariato ha arrestato un 20enne del luogo con precedenti di polizia che a seguito di perquisizione personale e domiciliare è stato trovato in possesso di numerose dosi di sostanze stupefacenti suddivise in cocaina, marijuana e hashish.

Sempre a Cerignola, presso un’organizzazione “con fini culturali e ricreativi”, la Guardia di Finanza ha scoperto un’attività illecita di raccolta scommesse di gioco per conto di un bookmaker estero in assenza delle prescritte autorizzazioni da parte delle competenti autorità. Pertanto, sono state sottoposte a sequestro penale 10 postazioni di gioco illegali. Il titolare del circolo ricreativo è stato denunciato alla Procura della Repubblica.

I carabinieri di Cerignola hanno infine arrestato per evasione un 27enne del posto che, sottoposto agli arresti domiciliari, nel corso dei controlli è stato sorpreso percorrere a piedi le vie del centro.