Bomba farmacia, la titolare è la compagna di comandante dei Carabinieri. Messaggi di vicinanza

La Nera
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Iniziano ad arrivare i primi messaggi di vicinanza per la titolare della farmacia Simone, compagna del comandante dei Carabinieri di Monte Sant’Angelo, Michelangelo Dargenio,

che è stata gravemente danneggiata da un ordigno fatto esplodere nottetempo.

“Questa notte ignoti malviventi - commenta lo schieramento civico La Rinascita Possibile - hanno compiuto un gravissimo atto intimidatorio, danneggiando l’ingresso della Farmacia Simone in Via Manfredi. Condanniamo fermamente questa azione criminale ed esprimiamo solidarietà alla titolare della farmacia e ai suoi dipendenti”.

“Le Forze dell’ordine sapranno assicurare alla giustizia i responsabili di questo vile atto delinquenziale”.

Forze dell’ordine che starebbero concentrando le attenzioni proprio sulla pista di una possibile ritorsione per l’attività svolta da Dargenio. Le prime ipotesi lascerebbero pensare che l’azione criminosa possa essere riconducibile al compagno della titolare e non direttamente a quest’ultima. Gli inquirenti stanno raccogliendo tutti gli elementi necessari per poter definire al meglio il quadro e individuare i responsabili.