Maltrattamenti su anziani, Gatta: “Riaprire le strutture ai parenti degli ospiti”

la Bianca
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Quello che emerge dalle indagini sulla Rsa di Manfredonia offende e ferisce gravemente la sensibilità di ognuno di noi. In quelle stanze inumane è morta la dignità di tante persone che già versavano in condizioni di estrema fragilità”.

Così in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giandiego Gatta. “È una questione che addolora profondamente tutta la nostra comunità e siamo vicini agli ospiti lesi e alle loro famiglie. Da rappresentanti delle istituzioni, però, non possiamo limitarci a questo, ma dobbiamo pensare a delle soluzioni per prevenire ogni forma di abuso perpetrabile nelle strutture”.

“Per questo, mi farò promotore in Consiglio Regionale della proposta di riaprire le porte delle Rsa ai parenti senza limitazioni. Tra le misure di contenimento del Covid, infatti, c’è quella dell’obbligo di prenotare le visite nelle strutture, mentre prima della pandemia un parente poteva entrare in qualsiasi momento e, pertanto, controllare che tutto fosse ‘in regola’”.

“E quindi non possiamo esimerci dall’esperire questa strada, elaborando ogni altra forma di prevenzione e controllo finalizzata a evitare che certi orrori si ripetano a danno dei fragili e indifesi”.