Dove ci sta Publiparking, c’è stato commissariamento

la Bianca
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

In vista del Consiglio comunale di venerdì 17 giugno, nel quale se ne discuterà, resta viva l’attenzione sui parcheggi a pagamento entrati in funzione dallo scorso 6 giugno. Una mozione dei consiglieri di minoranza prevede la rimodulazione delle tariffe riferite in particolar modo agli abbonamenti per residenti e lavoratori.

La Publiparking, società che si è aggiudicata il servizio di gestione, in concessione, dei parcheggi pubblici a pagamento senza custodia ha concertato con l’attuale Amministrazione comunale un ritocco delle tariffe. Appare poco, visto il boicottaggio delle strisce blu messo in atto da buona parte della popolazione sipontina. Stalli vuoti da mattina a sera, praticamente dovunque.

L’azienda campana con sede a Roma ha partecipato al bando di gara e lo ha vinto, grazie all’offerta economicamente più vantaggiosa presentata: canone annuo pari al 52,50% degli incassi effettuati dal concessionario, per un importo stimato di € 2.923.889,70.

Publiparking è un’azienda del gruppo Publiservizi, “società leader nel settore dei servizi di gestione, accertamento e riscossione delle entrate degli anti locali – è specificato sul sito internet -. Ha 110 dipendenti (di cui 100 ausiliari della sosta), ed un capitale sociale di € 110.000”.

Restando sul web, dopo essere partiti dall’elenco dei Comuni in cui Publiparking opera, emerge un dato che li accomuna quasi tutti. Sono 15 i centri urbani che si avvalgono dei suoi servizi, e l’80% di questi (12) sono Comuni che hanno visto il passaggio di commissari straordinari. Che fosse caduta l’Amministrazione o che fosse stato imposto lo scioglimento, poco conta. La Publiparking c’è.

Per maggiore chiarezza, gli unici 3 Comuni in cui non c’è stato alcun commissariamento sono quelli di Centola, Ercolano e Meta. Nei restanti 12, in momenti spesso diversi tra loro, la comunità locale è stata amministrata commissarialmente.

Ad Andria (BAT), il commissario Gaetano Tufariello ha guidato la città dal 29 aprile 2019 al 13 ottobre 2020. La firma del contratto con Publiparking risale al 13 febbraio 2015, poi il 30 maggio 2019 arriva una nuova ordinanza con cui è stato aumentato il numero degli stalli e si sono ampliate di due ore le fasce orarie.

Ad Ascea (SA), l’atto di indirizzo è del marzo 2018, mentre la gestione commissariale c’è stata ma molto prima: Rosa La Ragione, dal 23 gennaio 2014 al 25 maggio di quello stesso anno.

Il Comune di Aversa (CE) è stato commissariato dal 2015 al 2016 e dal 21 febbraio 2019 al 26 maggio 2019. Si sono succeduti i Prefetti Mario Rosario Ruffo e Michele Lastella. L’assegnazione provvisoria dei parcheggi a pagamento risale a maggio 2019, dopo 3 gare deserte in 6 anni.

Benedetto Basile è il commissario straordinario che ha retto Cassino (FR) dal 22 febbraio 2019 al 9 giugno 2019. Il bando per i parcheggi era stato predisposto dall’ex Sindaco Carlo Maria D’Alessandro, l’aggiudicazione è del 14 agosto 2019.

Tornando in Campania, a Eboli (SA), il servizio è partito il 23 giugno 2018, dopo l’aggiudicazione avvenuta poco tempo prima. Anche qui c’era stata gestione commissariale: Vincenza Filippi dal 30 settembre 2014 al 31 maggio 2015; Antonio De Iesu dal 3 dicembre 2020 al 18 ottobre 2021.

A Ottaviano (NA), la Publiparking ha iniziato a operare nel 2019. Bisogna andare parecchio più indietro, ma si trova un commissario straordinario: Claudio Vaccaro, tra il 2012 e il 2013.

Fiamma Spena, dall’8 settembre 2006 al 29 maggio 2007, commissaria a Ischia (NA). Arco temporale antecedente alla costituzione dell’azienda partenopea: 2013.

A San Giorgio a Cremano (NA), commissariamento con Giacomo Barbato dal 24 febbraio 2015 all’1 maggio dello stesso anno. L’affidamento del servizio è dell’1 ottobre 2016.

Due commissari a Poggiomarino (NA): Giuseppe Canale dal 24 dicembre 2010 al 29 giugno 2011; Carolina Iovino dal 23 febbraio 2020 al 21 settembre 2020. Gara vinta nell’aprile 2021.

Breve commissariamento a Termoli (CB): Laura Scioli dal 21 febbraio 2014 al 12 giugno 2014. Gara e servizio molto più recenti: gennaio 2018.

Pompei fa storia a sé, con ben 4 commissariamenti recenti. Ci fu Aldo Aldi dal 16 gennaio 2014 al 9 giugno 2014; Donato Giovanni Carfagna dal 10 ottobre 2016 al 13 febbraio 2017; Maria Luisa D’Alessandro dal 13 febbraio 2017 al 12 giugno 2017; Santi Giuffrè dal 12 febbraio 2020 al 22 settembre successivo. Il 16 aprile 2014 venne aggiudicato il servizio per la riscossione delle entrate comunali derivanti dalla sosta a pagamento di veicoli su aree pubbliche, del servizio di riscossione delle entrate comunali derivanti dall'accesso a pagamento degli autobus nella ZTL, del servizio gestione ZTL estesa e dei servizi connessi e complementari. Il 20 gennaio 2015, il Sindaco Michele Uliano fece addirittura ricorso al parere legale circa il contratto di appalto.

Infine, Manfredonia con i commissari straordinari Vittorio Piscitelli, Francesca Anna Maria Crea, Alfonso Agostino Soloperto. Ultimo atto: aggiudicazione del servizio. I commissari lasciano una scia benefica, tesa alla riaffermazione della legalità. E amministrano Comuni ai quali Publiparking si rivolge, a quanto pare in maniera preferenziale rispetto ad altri, per offrire i propri servizi.