La Puglia diventa la prima rete italiana dei porti turistici

la Bianca
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

La Puglia diventa il primo network italiano dei porti turistici. La formula attuale è abbastanza semplice: scontistica, formazione di un unico data base, promozione, internazionalizzazione, formazione professionale e standardizzazione del prodotto turistico sia interno ai porti che complementare.

Ma l'obbiettivo che arriverà a fine 2023 è una card unica con una tariffa comune per accedere a tutti i porti senza fare 21 contratti - pagamenti - ceck in/out. Il format giuridico/commerciale è stato messo a punto da Marino Masiero ed Antonio Bufalari i 2 CEO dei porti turistici di Rodi Garganico e di Vieste.

"Far dialogare 21 porti non è affatto facile" afferma Giuseppe Danese Presidente del Distretto Nautico Pugliese che tiene le fila dei rapporti con la politica regionale e coordina i passaggi istituzionali, " ma siamo certi che a breve la nostra iniziativa potrà essere di aiuto, tramite Assonautica Italiana ad altre regioni costiere". Molto soddisfatto Giovanni Acampora , il Presidente di Assonautca Italiana che il 3 giugno si è confrontato su questioni pugliesi proprio qui a Venezia al Convegno sulla Transizione Energetica con il Presidente della Regione Michele Emiliano".

Consideriamo la nascente rete d'impresa portuale turistica pugliese il prototipo della futura offerta nazionale", afferma Acampora, " serve recuperare il gap che il bel paese ha nei confronti dei nostri competitors. Penso alla Costa Azzurra e alla Turchia. Noi siamo il "pontile sul Mediterraneo" e il nostro territorio costiero rispetto al resto d'Europa è il più ricco di valori indispensabili per fare turismo di alta gamma. Penso al patrimonio storico, archeologico, paesaggistico, gastronomico e del folklore. Gli ospiti delle grandi unità del diporto hanno bisogno del cosiddetto "effetto wow" e di servizi di eccellenza. L'iniziativa pugliese va in questo senso" conclude. A breve la presentazione del programma di internazionalizzazione supportato da Unioncamere Puglia.