E' morto Gino Russo, l'impresario musicale che portò Bob Dylan a Foggia

la Bianca
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times

Elton John a Trani, Bob Dylan a Foggia, i Simply Red a Taranto, Michael Bublè a Barletta.

E poi Pino Daniele, Ron, Francesco De Gregori, Fiorella Mannoia, Joe Cocker e Zucchero nei luoghi più belli della sua Puglia.

E’ venuto a mancare l'impresario musicale e manager di artisti Gino Russo, pugliese di Trinitapoli, scomparso all'età di 55 anni.

Con la sua Frank Agency aveva portato in Puglia il meglio della musica internazionale e italiana: indimenticabile fu la performance di Bob Dylan, ancora oggi ricordata da chi c'era e chi non c'era, nell'Anfiteatro Mediterraneo di Foggia.

Appassionato di musica (il jazz era la sua passione), Gino Russo aveva un passato di speaker e deejay nei primi anni '80 a Radio Trinitapoli Centro.

Poi l'amicizia con il manager di Fiorello, Antonio Germinario, e da lì i primi contatti, il suo fiuto per le novità, i primi concerti, fino diventare uno dei più importanti e stimati impresari italiani e manager del mondo dello spettacolo.

(fonte: Traniviva)