Lega: "Riaprire il tribunale di Rodi e tempi certi per la Cittadella della Giustizia a Foggia"

I Grandi Processi
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times
Salviniani in campo per le sedi di giustizia, anche l'onorevole Tateo in visita al tribunale di Foggia.
"Ieri, in qualità  di vicesegretario regionale della Lega-Salvini Premier, consigliere comunale e provinciale nonchè avvocato, ho inteso organizzare un incontro a favore della comunità 
garganica", fa sapere Joseph Splendido.
"Una nostra delegazione leghista con il segretario provinciale Daniele Cusmai e l'onorevole Annarita Tateo ha tenuto una riunione istituzionale in Tribunale a Foggia, per chiedere la riapertura della sede distaccata di Rodi Garganico e per conoscere il cronoprogramma della realizzazione della Cittadella della Giustizia. Con noi c'erano anche i sindaci di Rodi Carmine D'Anelli e di Lucera Antonio Tutolo col consigliere Giuseppe Pitta. Presenti anche l'ex presidente dell'Ordine degli Avvocati del foro di Lucera Pippo Agnusdei e il vicepresidente degli avvocati foggiani all'incontro col presidente del Tribunale e un
rappresentante della Procura.
Non possiamo parlare di Quarta Mafia, di criminalità  feroce e di emergenza sicurezza e poi lasciare che tutte le cause giudiziarie siano concentrate e gestite a Foggia. Serve un'ora e
mezzo da Rodi per raggiungere Foggia e d'inverno è anche peggio. Csti che si scaricano inevitabilmente su chi reclama giustizia e si traducono in maggiorazioni delle parcelle degli
avvocati, che devono far da spola col capoluogo.
La razionalizzazione delle sedi è stata un flop, occorre rivedere la mappa. Questa non è la battaglia di un partito, ma la battaglia per un legittimo diritto del territorio del Gargano, tagliato fuori dalla giustizia equa. L'accentramento a Foggia provoca oneri
eccessivi per tutti gli operatori e per chi vuole fruire della legge", conclude il leghista Splendido.