Borgo Mezzanone, Splendido: Nel ghetto regna l'anti Stato, solo la Lega può garantire sicurezza

I Grandi Processi
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times
"Due migranti morti intossicati dal monossido di carbonio, sprigionato da un braciere di fortuna e un cittadino extracomunitario pugnalato al polmone. àˆ questo il bollettino consegnatoci da Borgo Mezzanone nell'ultimo fine settimana in Capitanata. Il nostro leader Matteo Salvini, da Ministro dell'Interno, non aveva torto nel perseguire l'intento di chiudere i Cara e di smantellare ogni ghetto. Noi della Lega siamo per un'accoglienza vera e non per questi fenomeni di inciviltà , soprusi e vergogne umane".
àˆ quanto afferma l'avvocato Joseph Splendido, dirigente regionale della Lega e responsabile del tesseramento del partito in Puglia. Aggiunge il legale salviniano: "Da un lato, l'ennesimo accoltellamento dimostra come in quel Ghetto regni l'anti Stato, dove ognuno si fa giustizia da sè con violenza, sopraffazione e mancanze delle regole, dall'altro gli altri due braccianti avvelenati dai fumi, testimoniamo che questa non è accoglienza, come la sinistra vuole farci credere, ma solo sfruttamento e povertà . A queste persone, accolte in maniera indiscriminata in Italia, per introdurle nel mercato dei corpi e del lavoro nero, non sono garantiti i diritti minimi di vita civile nel nostro Paese. Questa è accoglienza? Questa è integrazione? Il tema della sicurezza riguarda entrambi questi tragici casi: siamo di fronte ad una mancata sicurezza. Solo la Lega può assicurarla, con idee chiare e concretezza".