Omicidio San Severo, Splendido: "Cosa ha fatto Miglio per la sicurezza integrata?"

I Grandi Processi
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times
"Il sindaco di San Severo Francesco Miglio con estrema saccenteria, dopo l'agguato nella sua città , si chiede dove sia l'attuale Ministro dell'Interno e si mostra soddisfatto della telefonata ricevuta dall'ex Ministro Marco Minniti. Cosa ribattere ad un sindaco siffatto? Matteo Salvini ben altro fa e farà  per i territori. Negli ultimi giorni ha prima raggiunto Villasimius, dove una casa sequestrata è stata destinata all'alloggio dei carabinieri, poi Cagliari e Capoterra per effettuare un sopralluogo nelle aree colpite dall'alluvione. Oggi era a Roma per l'abbattimento di una villa dei Casamonica. Ecco dove sta il Ministro dell'Interno. Tra la gente". Si esprime così il vicesegretario regionale della Lega-Salvini Premier e consigliere provinciale e comunale, l'avvocato Joseph Splendido, in ordine ad alcune dichiarazioni "avventate", rilasciate in un video dal primo cittadino della città  dei campanili. "Già  nel Decreto Minniti c'è una competenza specifica dei sindaci per la sicurezza - prosegue il legale salviniano - Cosa ha fatto Miglio nella sua San Severo per la sicurezza integrata? Si è occupato di sicurezza urbana, lotta al degrado del territorio e tutela del decoro cittadino? Questo deve dirci Miglio e non sbraitare contro Salvini, agitando parole senza senso. Al di là  degli annunci sulle telecamere e del risultato del Nucleo prevenzione crimine, si è preoccupato Miglio di dare ai suoi concittadini delle aree verdi e dei parchi nella prevenzione della criminalità  così come previsto da quel Decreto? Le telefonate di cortesia del suo leader politico non saranno risolutive per l'Italia. Miglio vanta la telefonata di Minniti, ma pur con lui Ministro gli omicidi a San Severo non sono diminuiti, anzi". "Occorrono rimedi concreti - aggiunge - e il nostro Capitano Matteo Salvini è un uomo concreto che bada alla sostanza e non alla forma. Chi fino ad oggi ha guardato alla forma, come Minniti, niente ha fatto di risolutivo per l'Italia, laddove invece Salvini con i suoi provvedimenti, in primis quello sull'immigrazione, ha fatto diminuire come mai prima d'ora gli sbarchi. Noi della Lega siamo per i comportamenti concludenti e non per le inutili pagliacciate a cui le sinistre sono abituate, con le loro passerelle, che non servono ad alcunchè, o con i finti messaggi di vicinanza. Noi siamo per il lavoro e per la politica del fare. Per la politica del buon senso", conclude Splendido.