Cerignola, Tommaso Sgarro su Metta: Dichiaraizoni sconcertanti

I Grandi Processi
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times
Hanno fatto discutere le esternazioni del Sindaco di Cerignola, Franco Metta, in cui celebra il raggiungimento dell'Audace in Serie C, ma afferma: "E' una grande vittoria che non mi perdoneranno e tenteranno di farmi del male, io combatto e non ho paura di nessuno, ma sappiate che proprio perchè il Sindaco è stato determinante in questa pagina storica della nostra città , io sarò ancora di più nel prossimo futuro Il bersaglio dei nemici, miei personali e della mia città ". "Le dichiarazioni di oggi del sindaco Metta sono a dir poco sconcertanti - afferma Tommaso Sgarro, consigliere comunale del centrosinistra -. In questo momento di gioia e di forte unione della cittadinanza per la promozione dell'Audace in serie C non si può offendere l'intelligenza delle cittadine e dei cittadini di Cerignola volendo strumentalizzare la loro passione sportiva per cose che nulla hanno a che fare con il calcio". "Se il Comune di Cerignola sarà  sciolto per infiltrazioni mafiose sarà  per ben altro - aggiunge -. Sarà  per tutto quello che ho (e per il quale sono stato querelato dal Sindaco) e abbiamo denunciato dal 2015 fino a oggi (e per il quale sono arrivate già  tre interdittive antimafia), sicuramente non perchè l'Audace è andato in serie C, il cui merito va in primis alla società  e alla famiglia Grieco. Non rovinare questo momento con il tuo solito cinismo politico, conclude. Sulla vicenda si è espresso anche Francesco Disanto, avvocato e aspirante candidato sindaco. "Queste affermazioni dovrebbero lasciare allibiti e sconvolti tutti gli uomini e le donne di buona volontà . Ma cosa intende dire? A chi si riferisce? Quale ennesima strumentazione nascondono le sue dichiarazioni? Come possono le menti libere e pensanti di Cerignola restare inermi dinanzi a simili illazioni? Vergogna assoluta", conclude Disanto.