Foggia, è l'ora degli sgomberi per gli abusivi del palazzo di Meridiana. Avevano occupato 4 degli 8 appartamenti destinati al Comune per l'emergenza abitativa

I Grandi Processi
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times
A Foggia è arrivata, finalmente, l'ora degli sgomberi per gli abusivi che dal 5 marzo scorso occupavano gli appartamenti, nuovi di zecca, del palazzo di Meridiana srl su Corso del Mezzogiorno.
A Foggia è arrivata, finalmente, l'ora degli sgomberi per gli abusivi che dal 5 marzo scorso occupavano gli appartamenti, nuovi di zecca, del palazzo di Meridiana srl su Corso del Mezzogiorno.

Stamattina la polizia municipale e i Carabinieri si sono recati sul posto per mandare via le famiglie, dopo che per mesi l'impresa si è trovata davanti a un muro: gli occupanti minacciavano di arrecare danni agli appartamenti nel caso fossero stati staccati gli allacci.

Tra gli occupanti non ci sarebbero, peraltro, solo famiglie con minori ma anche pregiudicati, persone che mesi fa inveirono con fare aggressivo contro gli avvocati dell'impresa. I rappresentanti legali della srl avevano sporto denuncia per occupazione abusiva, invasione di edificio, furto di energia elettrica e danneggiamento.

Negli appartamenti occupati vi sono cavi volanti, allacci abusivi alla corrente elettrica condominiale, bombole del gas, fornellini da campeggio, coi bambini adagiati su delle coperte a terra. Una situazione - riferì la società - accertata anche dai servizi sociali del Comune di Foggia. All'indomani dell'occupazione gli abusivi erano stati censiti dai Carabinieri e segnalati all'autorità giudiziaria. Quattro degli otto appartamenti destinati all'emergenza abitativa, finiti preda della solita guerra tra poveri.

Il 5 febbraio l'Attacco diede notizia dell'imminente cessione, finalmente, al Comune di Foggia degli otto alloggi di Meridiana srl, attesi da tempo. Si tratta del palazzo che fu de La Notte Center srl, situato alle spalle degli uffici di Equitalia, costruito a partire dal 2006 per diventare un albergo e poi trasformato in civili abitazioni grazie al cambio di destinazione d'uso deliberato per pubblico interesse dal Comune.

I quattro alloggi da cedere gratuitamente al Comune di Foggia si trovano su vari piani e hanno varie metrature: le superfici lorde variano tra 63,82, 81,10, 81,93 e 82,07 mq. Lo scorso 14 gennaio era pervenuta la comunicazione dell'agibilità ed entro 30 giorni Meridiana srl doveva trasferire gli immobili in proprietà al Comune di Foggia.

Ma alla vigilia della consegna al Comune gli appartamenti erano stati occupati da famiglie provenienti da varie zone della città tra cui Borgo Mezzanone ("Vivevamo in condizioni disastrose con bambini di 6 mesi. Case piene di muffa e con bisogni urgenti di manutenzione per via di perdite di acqua dai muri").

Gli otto alloggi sarebbero stati ceduti il 15 marzo al Comune, che poi avrebbe dovuto provvedere alla consegna alle famiglie assegnatarie per l'emergenza abitativa.