Furbetti del vaccino, il Financial Times boccia la Puglia: La loro è una campagna raffazzonata

I Grandi Processi
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times
Il suo corrispondente, Miles Johnson, prende proprio la regione a guida Emiliano come esempio per spiegare quella che, come recita il titolo, è una campagna "raffazzonata"
Campagna di vaccinazione, il Financial Times, storico quotidiano economico del Regno Unito, boccia la Puglia. Il suo corrispondente, Miles Johnson, prende proprio la regione a guida Emiliano come esempio per spiegare quella che, come recita il titolo, è una campagna "raffazzonata".
Il giornalista parte raccontando i primi risultati ottenuti da Antonio La Scala, l'avvocato ora al capo del Nirs pugliese (Nucleo ispettivo sanitario regionale), sui "saltafila" del vaccino, coloro che hanno ricevuto una dose nonostante non fossero fra le categorie prioritarie.
"Ci siamo immediatamente resi conto che i numeri non tornavano - le parole dell'avvocato riportate da Repubblica - la Puglia non ha così tanti lavoratori nella sanità".
La conclusione del Financial Times è immediata: "La Puglia è probabilmente l'esempio più vivido della campagna di vaccinazione disfunzionale che ha flagellato la terza più larga economia dell'Unione Europea, da quando i vaccini Covid-19 sono diventati disponibili all'inizio dell'anno".

E ancora: "Alla fine della scorsa settimana il 98 per cento delle persone in Puglia di età compresa fra 70-79 anni stava ancora aspettando la prima dose, insieme con quasi la metà degli over 80".