Dantedì in Capitanata, Biccari e Deliceto nel progetto La Divina Commedia in 100 borghi

I Grandi Processi
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times
Il sindaco Mignogna: 'Un modo per promuovere il nostro centro storico'
Il 2021 sarà sicuramente ricordato come l'anno delle grandi celebrazioni. La storia e la letteratura unite dal ricordo che il Bel Paese riserverà a due figure importanti per l'Italia nel mondo: l'imperatore Federico II di Svevia e Dante Alighieri.
L'uno e l'altro, fautori della rinascita culturale italiana, saranno celebrati degnamente nel territorio di Capitanata ove forte è il senso della memoria. Pertanto, accanto agli eventi organizzati dall'Assessorato alle politiche culturali del Comune capoluogo per commemorare gli ottocento anni dall'incoronazione del Puer Apuliae, il secondo anno consecutivo del dantedì, la giornata celebrativa istituita dal Ministero dei beni culturali, sarà arricchita da numerosi eventi tesi a ricordare i settecento anni dalla morte del Sommo.
Il Ministro della cultura Dario Franceschini ha partecipato alla video conferenza stampa per la presentazione delle principali iniziative per le celebrazioni dei settecento anni dalla morte dell'Alighieri e degli eventi in programma per il prossimo Dantedì, istituito lo scorso anno ogni 25 marzo dalla Presidenza del Consiglio. A inaugurare le manifestazioni sarà Roberto Benigni che leggerà un canto della Divina commedia al Quirinale.
Quest'oggi il Dantedì foggiano prevederà l'organizzazione di una maratona dantesca della durata di 12 ore. Il progetto è coordinato dal Comune di Apricena ed è sostenuto dall'ente provinciale e vedrà la partecipazione delle scuole superiori di Apricena, Torremaggiore e San Severo e la collaborazione dell'Archeoclub della città dei campanili, accanto a quella dell'Associazione Apricena Medievale, del distretto 2120 del Rotary Club, del Touring Club Italiano- Territorio di San Severo.
La maratona è patrocinata dalla Provincia di Foggia e dalla Società di Storia Patria per la Puglia.
Anche l'Università degli Studi di Foggia ha inteso commemorare il poeta fiorentino con la partecipazione al Dantedì accademico mediante una diretta streaming coordinata dall'Associazione degli Italianisti e il Gruppo Dante. L'appuntamento letterario vedrà la partecipazione di Sebastiano Valerio e di Rossella Palmieri per il Dipartimento di Studi Umanistici dell'ateneo foggiano.
Ma l'anno del settecentenario non poteva non prevedere eventi in grado di arricchire la stagione estiva. E così da un'idea dell'artista Mattia Fratarcangeli è nato il recital itinerante La Divina Commedia in 100 borghi. Il progetto è prodotto dall'Associazione Culturale Il Tempo Nostro e vede la collaborazione del Comune molisano di Macchiagodena in qualità di partner organizzativo.
Ogni giorno l'artista porterà un canto diverso in un borgo.

Sono due i comuni della provincia di Foggia che parteciperanno all'evento, Deliceto i cui scorci ospiteranno la declamazione del XXVI canto del Paradiso il 25 giugno e Biccari per il canto successivo dell'ultima cantica dantesca il 26.
Il progetto vede la supervisione per il territorio della Daunia di Roberto Colella, coordinatore dell'iniziativa 'Borghi della lettura' e nasce dalla duplice volontà di celebrare il settecentenario della morte di Dante con la possibilità di far conoscere le bellezze di cento borghi italiani, attraverso un fine divulgativo e nobile, spiega a l'Attacco il sindaco di Biccari, Gianfilippo Mignogna.
L'iniziativa prevede la declamazione di una canto scelto tra le tre cantiche dantesche assegnato a ciascun borgo, sarà un modo per promuovere il nostro caratteristico centro storico, celebrando la bellezza del comune spiega il primo cittadino del borgo daunio, auspicando la possibilità di realizzare l'evento alla presenza di un pubblico reale -. Ci piacerebbe organizzare questa giornata dantesca alla vecchia maniera, credo che le dirette social abbiano un po stancato non solo gli utenti ma anche chi opera nel settore della promozione turistica. La data assegnata al Comune di Biccari depone a favore di una realizzazione live dell'evento, le temperature decisamente estive e il prosieguo della campagna vaccinale ci concederanno sicuramente una boccata d'ossigeno, permettendoci di pensare ad un'organizzazione dell'evento in Piazza Municipio, pur mantenendo tutti i protocolli di sicurezza anti-Covid. Vedremo come saranno disciplinati gli eventi della prossima stagione estiva dal governo Draghi. Durante la scorsa estate abbiamo potuto organizzare eventi all'aperto, facendo osservare il distanziamento interpersonale, sottoponendo il pubblico al controllo della temperatura corporea e all'igienizzazione delle mani. L'assenza di decreti governativi ci induce ad una certa cautela sul come programmare la ripartenza turistico-culturale. Ma siamo ottimisti, attendendo l'evoluzione della curva pandemica, assicura Mignogna, facendo sapere che l'iniziativa non vedrà il coinvolgimento degli istituti scolastici cittadini.
L'evento prevede la partecipazione dei comuni aderenti al progetto Borghi della lettura, il Comune capofila della carovana dantesca è rappresentato da Macchiagodena. La lettura interpretativa del XXVII canto del Paradiso non sarà curata da scolaresche, quest'iniziativa è a mio modo di vedere una proposta culturale molto raffinata. Sarà un modo per godere della bellezza di una serata estiva d'alto profilo, ascoltando i versi del Sommo Poeta, conclude Mignogna.
L'auspicio per una ripartenza del settore turistico-culturale è quello di tornar a riveder le stelle, così come il Sommo si espresse nell'ultimo canto dell'Inferno.

Claudia Ferrante - l'Attacco