Landella riceve il sostegno del Popolo della Famiglia: "Abbiamo stessa visione"

I Grandi Processi
Carattere
  • Più Piccolo Piccolo Medio Grande Più Grande
  • Predefinito Helvetica Segoe Georgia Times
"Avere la stessa visione, significa poter fare strada insieme. E' per questo che in occasione delle prossime amministrative del 26 maggio 2019 il Popolo della Famiglia ha deciso di impegnarsi al fianco di Forza Italia e degli amici Raffaele di Mauro e Franco Landella". Cristian Padalino, il responsabile provinciale del movimento guidato da Mario Adinolfi a livello nazionale, ha così annunciato l'appoggio del Popolo della Famiglia a Forza Italia e alla candidatura a Sindaco di Franco Landella. "Un patto di amicizia che mi riempie il cuore di gioia - ha replicato il segretario provinciale azzurro di Mauro - perchè i valori del Popolo della Famiglia sono in gran parte da me condivisi. La valorizzazione della nostra cultura cattolica e la difesa e la tutela della famiglia sono temi nel mio Dna che sarà  un piacere ed un onore portare avanti, oggi in campagna elettorale e domani nella nostra assise cittadina, insieme agli amici del PdF". "La nostra appartenenza naturale al PPE, confermata dalla nostra partecipazione alla prossima competizione europea in concomitanza con le amministrative, la voglia di difendere le radici cristiane dell'Europa, l'istituto della famiglia e tutti i valori non negoziabili, il comune impegno nella raccolta di firme sul reddito di maternità , la fiducia nei confronti di Raffaele di Mauro e la convinzione che Franco Landella abbia ben operato per Foggia e che debba continuare a farlo sconfiggendo le sinistre che hanno immobilizzato la nostra città , ci hanno spinto a questa alleanza politica - conclude l'avvocato Cristian Padalino -. Saremo convintamente al fianco di Forza Italia e la sosterremo perchè il centro destra continui il suo percorso amministrativo nella nostra città , così come nella comune battaglia in Europa. Una alleanza che trova riscontro a livello locale nel comune impegno di dare a Foggia il prestigio che merita sia in ambito nazionale che europeo".