Nuovo capitolo della vicenda Vittorio Brumotti a San Severo. Circa un mese dopo il servizio dell’inviato di Striscia la Notizia, poi aggredito, durante il quale documentava lo spaccio di droga nel quartiere San Bernardino, quella stessa area della città dei campanili era diventata il set di una canzone del rapper Paname. Un brano breve ma denso di minacce esplicite nei confronti dello stesso Brumotti.

C’è chi lega la sua assidua presenza sul territorio in queste ultime settimane a nuove intese di tipo politico. Ma lui, nell’intervista esclusiva effettuata da l’Attacco mentre era alla presentazione del nuovo cartellone teatrale del Comune di San Severo, motiva altro tipo di scelte. Quelle che attengono esclusivamente alla divulgazione della legalità in veste di “testimonial” informale.

“Implementare le stroke unit è fondamentale per fornire cure appropriate e tempestive in caso di ictus cerebrale, riducendo anche il rischio di mortalità e invalidità per i pazienti. Questa estate con deliberazione della ASL è stata istituita la la SSD “Neurologia – Stroke Unit di I livello” all’interno dell'ospedale ‘Masselli Mascia’ di San Severo, che entrerà a far parte della rete Stroke Unit regionale e opererà in stretta correlazione con la Neurologia-Stroke Unit di II livello del policlinico ‘Riuniti’ di Foggia”.

Altri articoli...