Il lancio di pezzi di pane, formaggio e verdura; l’erogazione di latte e di vino da zampilli appositamente installati: è questo il momento più caratteristico e suggestivo della festa patronale di Roseto Valfortore che si celebrerà giovedì 26 maggio, una giornata che, da sempre, il borgo del miele e del tartufo dedica a San Filippo Neri.

“E’ vero, siamo arrivati ultimi ma abbiamo fatto conoscere il paese e la nostra ospitalità, quindi ringrazio società, allenatore, giocatori e tifoseria per averci regalato delle belle domeniche di sport e sana passione agonistica”. E’ con queste parole che la Sindaca di Celle di San Vito, Palma Maria Giannini, ha commentato la conclusione del campionato calcistico di terza categoria

“Il governo regionale, ancora una volta, non perde occasione per dimostrare tutta la propria inefficienza e il suo disinteresse nei confronti della Capitanata. Stavolta ci tocca rilevare come la comunità biccarese sia in attesa di una modifica di spesa di appena diecimila euro per coprire i costi della corsa aggiuntiva scolastica fino a giugno sulla tratta Biccari-Lucera”.

Altri articoli...