Niente ripescaggio per l'Audace Cerignola, il Sindaco Metta: "Una pagina oscura del diritto italiano"

Niente ripescaggio per l'Audace Cerignola, il Sindaco Metta:
"Mai avrei pensato, e tanto meno voluto, darvi questa tristissima informazione che segna una pagina oscura del diritto, non solo sportivo, in Italia. Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio ha confermato la sospensione dei provvedimenti con i quali il collegio del CONI aveva messo la tua Cerignola in Serie C". E' l'annuncio del Sindaco di Cerignola, Franco Metta, che mette fine quindi ai sogni di ripescaggio dell'Audace Cerignola tra i professionisti.
"E' stato fatto scempio del nostro diritto - aggiunge -, è stato fatto scempio delle nostre buone, ottime, indiscutibili ragioni. Il provvedimento, che ho letto e riletto in questi pochi minuti, è assolutamente poco convincente e fa prevalere in una pretesa comparazione di interessi quello della regolare prosecuzione del campionato di calcio. È come se un giudice dicesse che prevalente è detto di un rapinatore portare a termine una rapina, perché di rapina si tratta, rapina del nostro buon diritto, delle ragioni della nostra società Audace, del rispetto che questa città meritava e di cui si è fatto strame con questa decisione di un giudice ordinario che segna il fallimento della riforma voluta proprio per evitare questo tipo di scandalo giudiziario".
"Si voleva che tutto l'ambito sportivo venisse disciplinato da organi di giustizia sportiva - prosegue Metta -, ancora una volta invece si va ai Tribunali ordinari con questi risultati. Sono rammaricato, mortificato, arrabbiato e deluso. Ho trascorso una vita nei Tribunali, penso di saper distinguere un diritto da una pretesa infondata e mai come in questo caso ero convinto e resto convinto del buon diritto dell'Audace Cerignola. E' un giorno di lutto per la città per la città di Cerignola? Certamente, ma lo è anche della giustizia e dello sport italiano".
"Vi è una conferma istituzionale ufficiale che i prepotenti in questa nazione hanno margine per vedere riconosciuta la loro prepotenza - sottolinea il primo cittadino -. Mi fermo qui, dovrei essere ancora più duro e drastico ma adesso dobbiamo far passare la rabbia, far passare il rammarico e dobbiamo stringerci intorno ai nostri colori. Vi dico quello che farò io: nella mia stanza ho i simboli della mia fede calcistica, da domani verranno raddoppiati a dimostrazione del fatto che nessuna ingiustizia potrà distaccare l'animo, lo spirito dei cerignolani dalla squadra che loro amano".
"Sono solidale in questo momento con la dirigenza, con il presidente Nicola Grieco, con la proprietà. Tutti sappiamo di aver fatto il massimo possibile, tutti adesso dobbiamo tenerci dentro le lacrime di rabbia e di delusione e sfogare il tutto nel tifo sfegatato per la nostra società. Riprendiamoci sul campo quello che ci hanno tolto, violando il nostro diritto e mancando di rispetto alla nostra città", conclude Metta.

Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Cronaca

Operazione "Neve di Marzo". Il doppio colpo alla criminalità organizzata ...

Mercoledì 23 Ottobre 2019
Operazione “Neve di Marzo”. La DDA di Bari e il Comando provinciale di Foggia fanno il bis. D...
Operazione
Pizzicato mentre nascondeva stupefacenti in un pacchetto di sigarette nel carcere di Foggia. Si chiede aiuto unità cinofile.
Continua l’encomiabile e incessante attività di contrasto,all’intromissione di sostanze stupefacenti e, di oggetti non consentiti da parte della polizia penitenziaria all’interno del carcere di Foggia. E’ di o...
Mercoledì 23 Ottobre 2019
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno