VIDEO | Cerignola al setaccio, controlli a tappeto nelle zone particolarmente sensibili per i reati predatori e spaccio

Martedì 13 Ottobre 2020
Nella settimana dal 5 all’11 ottobre scorso, è proseguita la pressante attività interforze di controllo del territorio “ad alto impatto”.


L’attività preventiva è consistita, soprattutto, nel presidiare gli obiettivi sensibili maggiormente esposti ai reati predatori, con l’effettuazione di numerosi posti di controllo che hanno consentito di identificare e controllare 1084 persone e 660 veicoli, nonché di effettuare 12 perquisizioni sul posto ai sensi dell’art.4 L.152/75.


Inoltre, sono state effettuate 12 perquisizioni aventi ad oggetto obiettivi diversi.
In particolare, sono state effettuate perquisizioni in abitazioni della periferia di Cerignola.
E’ stato tratto in arresto S.A.P. cl.1998, cerignolano con piccoli precedenti di polizia, per detenzione ai fini di spaccio di 24 cipolline di cocaina e 7 stecchette di hashish; nella circostanza, veniva sequestrato anche numeroso materiale per il confezionamento.


E’ stato tratto in arresto G.I, minore incensurato cerignolano, per detenzione ai fini di spaccio di 84 bustine di hashish e 6 grammi di cocaina; nella circostanza, è stato sequestrato numeroso materiale per il confezionamento e la somma di euro 1634,00.


E’ stata rinvenuta e sequestrata una macchina operatrice del valore di euro 150.000,00 (centocinquantamila euro) rubata il 7 ottobre scorso a Mosciano Sant’Angelo (TE),
Sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto P.G. cl.78 e C.M. cl.75, entrambi pregiudicati cerignolani, e denunciati in stato di libertà G.W.D. cl.96 e G. D.S. cl. 1977, entrambi incensurati rispettivamente di Cerignola e di Stornara, per ricettazione in concorso tra loro di tre mezzi pesanti risultati rubati. Nella circostanza, sono state sequestrate numerosissime parti di veicoli con i segni identificativi abrasi e/o rimossi.
Denunciato in stato di libertà M.D. cl.1982, pregiudicato, per false attestazioni a P.U., simulazione di reato e tentata truffa. In particolare, lo stesso aveva denunciato il furto della sua autovettura oralmente presso il Commissariato di P.S. di Barletta e successivamente si recava a formalizzare la denuncia di furto presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola. Le successive indagini hanno permesso di accertare che l’auto non si era mai allontanata da Cerignola e, pertanto, sentito nuovamente, M.D. ha ammesso di aver organizzato il tutto per truffare l’assicurazione.


E’ stata recuperata un’autovettura PEUGEOT 3008 rubata poche ore prima a Bari.
Sono stati, altresì, controllati 4 circoli e 7 esercizi pubblici.

Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Cronaca

Covid-19: 762 nuovi casi positivi in Puglia, 277 in Capitanata ...

Sabato 31 Ottobre 2020
Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del...
Covid-19: 762 nuovi casi positivi in Puglia, 277 in Capitanata
Tragedia al cimitero di Foggia, 65enne perde la vita colto da un malore
Pessima giornata, questa mattina, al cimitero di Foggia. Un uomo muore mentre si recava a trovare e propri defunti. L'episodio è accaduto intorno alle ore 8 all'ingresso laterale del cimitero in via Sprecacenere dove...
Sabato 31 Ottobre 2020
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno