" />

Ugo Testa e la sua esperienza di cucina

Lunedì 3 Febbraio 2020
Ugo Testa e la sua esperienza di cucina
Innamorarsi della propria terra richiede impegno, attenzione e pazienza. Un percorso lungo che può richiedere anni o un semplice secondo, quello che resta è la bellezza semplice e suggestiva che il territorio riesce a suscitare. Tra le realtà del territorio che portano avanti questa filosofia c’è il ristorante Hugò, nato dall’esperienza di un giovane cuoco, Ugo Testa, che ha deciso di partire per l’estero a 19 anni e che è tornato nella sua terra, in Puglia, dopo aver lavorato in prestigiosi hotel e ristoranti. A Lesina, con l’aiuto dei genitori, apre un ristorante di 18 posti, con una caratteristica non indifferente: cucina a vista. Una piccola realtà locale che nel giro di un paio d’anni riesce a farsi strada e a portare avanti l’amore e l’impegno per il territorio. Ad oggi, il sogno di quel giovane cuoco, ormai ventiquattrenne, prende il nome di “Hugò food and beverage”, dove la passione per i prodotti del territorio si mescola al sapore forte e deciso del vino. Una realtà che si divide tra il sapore dei piatti preparati dal giovane cuoco al paesaggio offerto da Lesina.

Mentre l’amore è pronto a sbocciare, ogni giorno, tra le pareti di “Hugò food and beverage”, Ugo Testa sceglie di condividere la bellezza del suo territorio con il popolo digitale, realizzando con Severino Grimaldi un video dal titolo “Come odiare la Puglia – A casa mia”. Con ironia e passione, Ugo racconta in quattro minuti il fascino e il valore del suo territorio. “È evidente che è un video promozionale – spiega Ugo Testa a l’Attacco – Quello che però voglio trasmettere è il tornare a casa. Io sono partito molto giovane e sebbene abbia già parlato con voi di questa mia esperienza, il video nasce dal fatto che non ho mai parlato di questo sui social. Ho sempre fatto vedere i miei piatti o le immagini del locale, ma non ho mai raccontato la bellezza che noi abbiamo, per questo ho voluto mostrarla in questo video. Nasce inoltre con l’obiettivo di creare una serie su Youtube per sponsorizzare il territorio. Mi autofinanzio ed è tutto molto semplice, ma è proprio nella semplicità che si sono le cose più belle. Nasce anche per essere un punto di riferimento per tanti miei coetanei, perché la fuga di cervelli a Lesina ha raggiunto un numero molto elevato. Purtroppo, il territorio non offre tante risorse e lo Stato non ci aiuta, così i ragazzi che devono intraprendere un qualsiasi percorso non sono agevolati sul nostro territorio. Il video nasce come un video per spronare i ragazzi e valorizzare quello che è il nostro territorio”.

Un territorio vittima di una fuga continua (quasi inarrestabile) di giovane capitale umano che investe le proprie capacità spostandosi al Nord o in un Paese estero. Molti sono i giovani (di età compresa tra i 14 i 35 anni) che scoraggiati dalle opportunità lavorative offerte dal territorio scelgono di emigrare per cercare nuovi spazi in cui realizzarsi. Sebbene sia una crisi viva in tutto il Paese, il Mezzogiorno soffre maggiormente “la fuga di cervelli”, riducendo sensibilmente la popolazione giovanile del territorio. A tutto questo, Ugo Testa e Severino Grimaldi cercano di dare una risposta, sebbene piccola, per generare speranza in tutti quei giovani che pensano di non avere futuro nella propria terra. Un messaggio di speranza che nasce con l’obiettivo di fare breccia nelle coscienze di giovani (e meno giovani) al fine di concretizzare anche in Capitanata i propri sogni.

“Ultimamente Lesina sta avendo un grande successo ed ogni anno si fa sempre meglio – continua il giovane cuoco – C’è la possibilità di alzare l’engagement del paese. Sono quasi tre anni di attività aperta a Lesina e mi rendo conto che fortunatamente piace sempre di più. È il raccontare la tradizione in modo diverso, per quanto riguarda la mia cucina, raccontando quello che sono. Tra noi coetanei quando ci si incontra alle feste o mi cercano su Instagram, mi dicono che apprezzano quello che faccio per il paese. È bello, allo stesso tempo, la figura che si è creata attorno a me come figura di riferimento, perché non è semplice. Si lavora tre mesi d’estate principalmente e tenersi a galla con le tasse è difficile, ma impegnandosi si riesce andare avanti ed è questo il messaggio che voglio trasmettere ad amici, coetanei e non. Facendo un lavoro di sponsorizzazione del video, l’ho pubblicato sul gruppo Facebook” “Italiani a Dublino”, avendo vissuto lì per due anni e mezzo, augurando un grande in bocca al lupo a tutti coloro che vogliono tornare in Italia. Attraverso la mia esperienza, ho capito che c’è un grande quoziente intellettivo all’estero che noi perdiamo anno dopo anno, perché non ci sono risorse in Italia per poter mantenere questi cervelli competenti. Il video vuole dire questo. È importante tornare a casa e valorizzare il territorio, che sia Lesina o la provincia o l’intero Sud. Bisogna valorizzarlo, perché è bello e ricco di cose belle ed è giusto”.

Per Ugo la risposta è certa: valorizzare il territorio e riscoprirne la bellezza possono essere un passo avanti e un motivo per rimanere, abbandonando l’idea che solo andandosene è possibile raggiungere i propri obiettivi e trovare lavoro. La forza del territorio sta nel capitale umano che sceglie di investire impegno ed energie per valorizzare i risultati di una terra che si racconta da sola.

Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Poteri

Consorzio ASI, Riccardi ko anche al Consiglio di Stato...

Venerdì 28 Febbraio 2020
Fine dei giochi. Finora l’ex sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi si è definito sul proprio pro...
Consorzio ASI, Riccardi ko anche al Consiglio di Stato
Trema la terra sulla costa del Gargano, registrata una scossa di magnitudo 2,7
Pochi minuti fa l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha registrato una scossa di magnitudo 2,7 sulla costa garganica a una profondità di 5 chilometri. Il movimento tellurico è stato avvertito ind...
Venerdì 28 Febbraio 2020
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno