Sindacato poliziotti: "Carcere di Foggia, a 4 mesi dall'evasione di 73 detenuti nulla è cambiato"

Mercoledì 5 Agosto 2020
Sindacato poliziotti:
Nuovo, duro atto d'accusa del Sappe, il Sindacato autonomo polizia penitenziaria Puglia, nei confronti delle condizioni del carcere di Foggia.

"Tutti quanti abbiamo ancora negli occhi la foto di decine di detenuti che aggrappati alle inferriate dell’ingresso del carcere, cercavano di scappare da ogni parte", afferma il segretario nazionale Federico Pilagatti.
"Come pure le immagini dei video girati dagli abitanti della zona di via casermette che, atterriti da quello che stava accadendo filmavano le decine di detenuti che uscivano dal carcere come se fosse una passeggiata.
Immagini che hanno fatto il giro del mondo e che hanno pensare che l’Italia non è una nazione civile e democratica , ma una repubblica delle banane.
Un evasione di massa di 73 detenuti(ufficiali) ma di oltre cento considerato quelli che appena usciti sono stati riportati dentro dagli agenti.
L’altro giorno l’ultimo dei fuggitivi, il pericoloso Aghilar, è stato riaccompagnato nel penitenziario.
In una nazione seria il ministro della giustizia il capo del Dap e tutta l’amministrazione penitenziaria sarebbero subito accorsi a Foggia, per cercare i responsabili di un evento tanto grave quanto inimmaginabile. Invece nulla", continua il Sappe, "nessuno ha avuto il coraggio di venire a Foggia a metterci la faccia a partire dal Buonafede e Basentini (ormai ex), forse perché avevano la coscienza sporca poiché quanto accaduto era stato da tempo denunciato dal SAPPE, sindacato autonomo polizia penitenziaria.
Basta scorrere i comunicati stampa dei mesi precedenti diramati dal SAPPE per capire che mentre lo Stato metteva in campo le forze migliori per contrastare la pericolosa e spietata delinquenza del territorio foggiano mandando uomini, risorse e mezzi , il ministro della giustizia ed i vari Capi DAP, si disinteressavano del della sicurezza del contenitore che avrebbe custodito tali delinquenti.
Se il 9 marzo non ci fosse stato il coraggio, l’abnegazione, la professionalità dei poliziotti che nonostante la forte carenza organica, hanno vissuto momenti molto delicati, mantenendo la calma per evitare situazioni ancora più drammatiche, il bilancio sarebbe stato ancora più devastante.
Il SAPPE è stato appena informato che oggi a Foggia arrivano, dopo 5 mesi dall’evento e fuori tempo massimo, il Capo DAP Petralia ed il suo vice Tartaglia.
Vogliamo sperare che questo arrivo possa, seppur in minima parte risarcire i poliziotti di Foggia costretti ad sacrifici indicibili determinati dal Covid-19 e dalla più grande evasione di massa mai avvenuta in un paese civile.
Ci aspettiamo dai vertici del DAP che dopo aver visto le condizioni del penitenziario, provvedano con immediatezza ad inviare nel carcere foggiano almeno 50 uomini pe ripristinare i livelli minimi di sicurezza che, sono stati completamente spazzati via nei giorni dell’evasione.
Se invece verranno a Foggia solo per passerelle, si ricordino che il SAPPE non darà tregua a nessuno, e denuncerà ogni fatto al capo della Lega on. Salvini a cui racconterà la verità sui tragici fatti che, hanno fatto apparire l’Italia come un Paese non democratico ed insicuro".


Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Cronaca

Covid-19: 76 nuovi casi positivi registrati in Puglia, 17 in Capitanata...

Domenica 27 Settembre 2020
Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore de...
Covid-19: 76 nuovi casi positivi registrati in Puglia, 17 in Capitanata
Biccari, 25enne tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di marjiuana<br />
Nella notte tra il 17 ed il 18 settembre scorsi i Carabinieri della Stazione di Biccari hanno tratto in arresto D.V., un 25enne del posto già noto alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini di spaccio di stupeface...
Domenica 27 Settembre 2020
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno