Internalizzazione 118: il TAR rigetta il ricorso delle associazioni

Sabato 31 Ottobre 2020
Internalizzazione 118: il TAR rigetta il ricorso delle associazioni
"Con ordinanza n°00657/2020 il TAR Puglia ha rigettato la richiesta di sospensiva degli atti della ASLFG finalizzati alla internalizzazione delle 18 postazioni (+ un automedica) del 118 sinora gestite dalle stesse associazioni - commentano dall'USB- Foggia.
Una ordinanza (nel merito si entrerà nell’udienza del 09 Febbraio 2021) che ha in pancia la motivazione per cui le ragioni delle associazioni non sono state condivise dalla seconda sezione del TAR Puglia.

Infatti l’unica ragione che potevano addurre, per giustificare il ricorso, era quello economico (i costi dell’internalizzazione sono superiori rispetto ad oggi) cosa che la il TAR non ha accolto ricordando alle associazioni alcune cose importanti:
1. Che la delibera della ASLFG rientra in un processo di riordino dei servizi che include anche il 118;
2. Che l’internalizzazione del servizio 118, nella ASLFG, è iniziato nel 2008 (anno di nascita della Sanitaservice ASLFG);
3. Che l’internalizzazione è finalizzata a garantire l’omogenea erogazione dei servizi evitando la frammentazione derivante dall’affidamento ad un “considerevole” numero di associazioni di volontariato;
4. La comparazione dei costi non assume valore assoluto ma nella comparazione deve essere evidente soprattutto la qualità del servizio e la sua migliore organizzazione.

"Tutte ragioni che fanno gioire chi come l’USB e Lavoratori del 118 della Provincia di Foggia da un decennio queste cose le dicevano e venivano derisi - spiegano dall'esecutivo foggiano.
La USB (insieme a FSI e CUB) si è costituita in giudizio a tutela degli interessi dei Lavoratori e siamo fiduciosi che, dopo questa ordinanza, si vada spediti verso la chiusura di un periodo durato troppo a lungo (oltre 16 anni); periodo in cui i Lavoratori hanno dovuto garantire il servizio, con abnegazione e senso del dovere verso i Cittadini, nonostante tutte le intimidazioni e vessazioni che subivano da molte (fortunatamente non tutte) associazioni.
Giova ricordarlo, sempre, che tutto ciò è stato possibile solo grazie alla ostinata volontà dei Lavoratori di prendere in mano il proprio futuro e lottare per migliorarlo.
Un ringraziamento, come USB, FSI, CUB e Lavoratori del 118, va alla nostra legale che ha curato la costituzione (Avv. Antonella Corvino) che si è spesa tantissimo avendo pochi giorni a disposizione e questo anche a discapito della propria famiglia.
Ora non ci rimane che aspettare il fatidico giorno della firma dei contratti con Sanitaservice ASLFG di tutti i Lavoratori del 118".

Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Cronaca

Il Covid non ferma i ladri, rubata una Panda dell'Usca. Miglio: "Siete degli omuncoli, restitui...

Martedì 1 Dicembre 2020
I ladri non si fermano nemmeno di fronte al Covid. Anzi, alcuni soggetti hanno preso di mira proprio...
Il Covid non ferma i ladri, rubata una Panda dell'Usca. Miglio:
Strage San Marco in Lamis, Emiliano:
"Il 9 agosto 2017 a San Marco in Lamis venivano uccisi Luigi e Aurelio Luciani: due fratelli agricoltori, due padri di famiglia, due onesti lavoratori, uccisi perché testimoni involontari di un’esecuzione mafiosa...
Martedì 1 Dicembre 2020
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno