Inchiesta antidroga tra San Severo e il Molise, cinque condanne: cade l'accusa di associazione a delinquere

Mercoledì 30 Settembre 2020
Inchiesta antidroga tra San Severo e il Molise, cinque condanne: cade l'accusa di associazione a delinquere
Il Tribunale di Larino (Campobasso), dopo quasi sei ore di Camera di consiglio, ha emesso ieri sera la sentenza nei confronti di alcuni soggetti implicati nell'inchiesta 'Lungomare'. L'operazione antidroga, condotta nell'ottobre 2018 dai carabinieri del comando provinciale di Campobasso, portò all'emissione di 39 misure cautelari nei confronti di esponenti di un pericoloso sodalizio criminale composto da pregiudicati di San Severo (Foggia) e molisani.

Il collegio penale ha condannato cinque degli imputati. Caduta l’accusa di associazione a delinquere, che avrebbe comportato pene più severe.

L’operazione dei carabinieri coordinati dalla Procura della Repubblica di Campobasso portò a smantellare un giro di spaccio di cocaina, eroina e hashish fra la Puglia e il Molise, la cui attività finita nel mirino degli inquirenti si concentrava soprattutto sulla costa. Un’inchiesta partita da gennaio 2016 e condotta con l’ausilio di attività tecniche, osservazioni, pedinamenti e perquisizioni.

Uno degli elementi emersi è stato lo spostamento della piazza dello spaccio da San Severo ai centri molisani. I pusher pugliesi non erano più raggiunti dai consumatori e dagli “intermediari” molisani bensì affittavano appartamenti a Campomarino, Termoli e Campobasso. Dalle intercettazioni telefoniche registrate dagli inquirenti si evinceva come le cessioni di droga avvenivano a seguito di accordi premilinari, durante i quali veniva utilizzato un linguaggio in codice. In particolare i vari tipi di stupefacente erano solitamente associati a nomi di persone.


Fonte: Molise Tabolid

Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Cronaca

Serracapriola, l'amministrazione comunale conferma la morte di Nicolangelo Balice: "Condoglianz...

Martedì 20 Ottobre 2020
"Purtroppo si è verificata la peggiore delle ipotesi: tutta l'amministrazione comunale parteci...
Serracapriola, l'amministrazione comunale conferma la morte di Nicolangelo Balice:
Nuovo attentato ai fratelli Vigilante, la lettera di una dipendente:
Nuovo attentato incendiario alle strutture sociali dei fratelli Vigilante di Foggia. E' il quarto dall'inizio dell'anno, l'ultimo in aprile in pieno lockdown, con una bomba davanti al centro anziani 'Il sorriso di Stefan...
Martedì 20 Ottobre 2020
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno