Gino Lisa, Italia Viva Foggia: "La Regione decida, o si investe sulla struttura o sui collegamenti con Bari"

Martedì 30 Giugno 2020
Gino Lisa, Italia Viva Foggia:
"Gli operatori economici salentini in questi giorni protestano, giustamente, per via delle riduzioni al trasporto aereo. Nonostante le difficoltà legate alle restrizioni e le misure di distanziamento per il Covid-19, è tuttavia il Gargano che si appresta a vivere un’altra stagione turistica da protagonista. Ma come ogni anno, si pone il problema di come potenziare le diverse mete turistiche che offre la Capitanata. Le difficoltà sono legate alla mancanza di un aeroporto e di collegamenti con gli aeroporti". Lo affermano Rosa Cicolella e Aldo Ragni, coordinatori provinciali di Italia Viva Foggia.

"È trascorsa un’altra consiliatura regionale e noi continuiamo a restare a piedi. Sull’aeroporto Gino Lisa si è detto tutto e il contrario di tutto, spesso utilizzandolo in campagna elettorale. Siamo il distretto turistico più importante della regione ma l’unico senza un aeroporto di riferimento. In questi anni abbiamo addirittura assistito alle pose delle prime pietre in questi anni senza che si sia mai arrivati al funzionamento della struttura. Il risultato ricade sulle comunità che subiscono disagi per la ricezione dei turisti. Da Rodi a Peschici, passando per Vieste, le distanze sono abissali e precludono l’accesso a nuovi mercati. E non se la passano meglio nemmeno le aree interne dei Monti Dauni, penalizzate ancora di più per raggiungere il lontano aeroporto di Bari".

"Siamo stanchi degli annunci fatti in questi anni, la Regione decida. O si investe sul Gino Lisa o sui collegamenti con l’aeroporto di Bari, ma bisogna dire la verità ai cittadini di questa provincia. I foggiani sono stanchi di questa situazione che li relega in fondo agli interessi strategici regionali, anziché farne i protagonisti per una politica economica di sviluppo".

Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Cronaca

Assunzioni in cambio di voti alle regionali, l'assessore Pisicchio indagato per corruzione...

Mercoledì 1 Luglio 2020
L'assessore regionale Alfonso Pisicchio e' indagato per il reato di corruzione. Nell'ambito della st...
Assunzioni  in cambio di voti alle regionali, l'assessore Pisicchio indagato per corruzione
Ritrovato senza vita Vincenzo d'Antonio, l'uomo scomparso ieri a Foggia
E' stato ritrovato senza vita Vincenzo d’Antonio,il 68enne pensionato foggiano scomparso da casa ieri mattina. L'uomo soffriva di depressione, si era allontanato da casa ieri mattina attorno alle 7.30 e non vi ha fatt...
Mercoledì 1 Luglio 2020
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno