Foggia, Palmisano replica a Landella: "Ma chi si crede di essere, un podestà? Chiacchiere vuote e insensate"

Venerdì 16 Ottobre 2020
Foggia, Palmisano replica a Landella:
"Le parole del sindaco di Foggia Landella, ancora una volta offensive della mia persona, della mia professionalità e perfino della società che presiedo, meritano una risposta puntuale". Lo ha dichiarato Leonardo Palmisano, rispondendo al primo cittadino del capluogo dauno: quest'ultimo, infatti, ha minacciato di denunciarlo dopo un'intervista pubblicata sul Quotidiano l'Attacco.

"Primo: cosa c’entra la mia scelta politica come candidato nel centrosinistra con le riflessioni portate avanti da me su Foggia? Forse il sindaco dimentica che siamo in democrazia e che a volte si può perdere pur mantenendo ferma la forza della verità, mentre talvolta si può vincere raccontando spudorate menzogne. Secondo: cosa c’entra il brigatismo con l’essere di sinistra?".

"Terzo: il cantiere dell’antimafia sociale (non dell’antiracket, come lo chiama il sindaco che evidentemente conosce poco il progetto) è fermo per ragioni a me del tutto oscure e di cui dovrebbe domandare a chi se ne occupa in Comune. Questo nonostante la presenza dimostrabile della rete e del sottoscritto sul territorio cittadino in più e più occasioni, anche pubbliche (come testimoniato dalla stampa locale), per provare a mettere in moto la macchina del progetto. Quarto: l’algoritmo Cri.Pre. (Criminal Prediction), prodotto dalla mia società - unico nel suo genere e eccellenza internazionale nella produzione algoritmica - non è strabico, ha riconosciuto anche Mattinata e Manfredonia ma soprattutto riconosce Foggia il che, a noi che lavoriamo (perché noi lavoriamo) nella manifattura digitale (mi auguro sappia cos’è) e non nel sentito dire del politicume, rivela tante belle cosette".

"Quinto: ma chi si crede di essere, un podestà? Fossi in lui, mi comporterei da primo cittadino, modererei i termini, mi informerei meglio prima di parlare e comincerei seriamente a occuparmi della città. Il resto sono chiacchiere. Chiacchiere vuote e insensate, che mal si addicono al sindaco di una città straordinaria quale è Foggia".

Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Cronaca

Covid-19: 762 nuovi casi positivi in Puglia, 277 in Capitanata ...

Sabato 31 Ottobre 2020
Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del...
Covid-19: 762 nuovi casi positivi in Puglia, 277 in Capitanata
Tragedia al cimitero di Foggia, 65enne perde la vita colto da un malore
Pessima giornata, questa mattina, al cimitero di Foggia. Un uomo muore mentre si recava a trovare e propri defunti. L'episodio è accaduto intorno alle ore 8 all'ingresso laterale del cimitero in via Sprecacenere dove...
Sabato 31 Ottobre 2020
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno