Fioraio abusivo a San Severo, sequestrato un autocarro con piante e fiori recisi

Sabato 31 Ottobre 2020
Fioraio abusivo a San Severo, sequestrato un autocarro con piante e fiori recisi
Nell’ambito dei controlli di polizia commerciale, eseguiti nel centro abitato cittadino, è stato sorpreso e sanzionato per €5000,00 un fioraio abusivo che effettuava la vendita su area pubblica di piante e fiori.

A carico del venditore abusivo è stato eseguito, altresì, il sequestro dell’autocarro con cui esercitava la vendita senza la prescritta autorizzazione con il contestuale sequestro della merce.

Tra la merce sequestrata vi erano fiori recisi pronti per la vendita per le prossime festività dei santi e la commemorazione dei defunti.
I fiori sono stati devoluti in beneficenza alle parrocchie della Città.

A seguito del DPCM del 24 Ottobre, sono stati intensificati i controlli sui pubblici esercizi per la verifica del rispetto delle misure anti Covid 19 e, a tal proposito, sono state effettuate ben 16 ispezioni ad attività commerciali.

Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Cronaca

Il Covid non ferma i ladri, rubata una Panda dell'Usca. Miglio: "Siete degli omuncoli, restitui...

Martedì 1 Dicembre 2020
I ladri non si fermano nemmeno di fronte al Covid. Anzi, alcuni soggetti hanno preso di mira proprio...
Il Covid non ferma i ladri, rubata una Panda dell'Usca. Miglio:
Strage San Marco in Lamis, Emiliano:
"Il 9 agosto 2017 a San Marco in Lamis venivano uccisi Luigi e Aurelio Luciani: due fratelli agricoltori, due padri di famiglia, due onesti lavoratori, uccisi perché testimoni involontari di un’esecuzione mafiosa...
Martedì 1 Dicembre 2020
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno