Diritto allo studio, accolta la richiesta della Lega di incrementare il finanziamento per le scuole materne

Sabato 7 Dicembre 2019
Diritto allo studio, accolta la richiesta della Lega di incrementare il finanziamento per le scuole materne
“La difesa e la promozione della libertà di scelta educativa è una battaglia culturale e politica di straordinaria importanza. Una sfida che la Lega ha intrapreso a tutti i livelli, in particolare sul piano amministrativo ed in ogni parte d’Italia. Da questo punto di vista l’approvazione da parte del Consiglio comunale del programma degli interventi per il diritto allo studio per l'anno 2020 e per la promozione del sistema integrato di educazione e istruzione consente finalmente a Foggia di fare un passo in avanti su questo terreno”.

Ad affermarlo sono i componenti del gruppo consiliare della Lega Salvini Puglia al Comune di Foggia Salvatore de Martino e Concetta Soragnese.

“L’accoglimento delle proposte avanzate dal gruppo consiliare della Lega, sostenute e condivise sia dal sindaco Franco Landella sia dall’assessore comunale alla Pubblica Istruzione Claudia Lioia, è un segnale di lungimiranza politica e di libertà” sottolineano il capogruppo Salvatore de Martino, da anni impegnato in questa battaglia di civiltà, e la consigliera Soragnese.

“Si tratta di un lavoro che si muove nel solco di quanto già fatto negli anni precedenti, con riferimento al sistema degli asili nido, uno tra i migliori in Italia, che si consolida con un accrescimento della dotazione dei posti nido e di posti in strutture per la prima infanzia relativamente alla fascia di età sino ai 3 anni. Di grande importanza è poi l’attenzione riservata alla fascia di età compresa tra i 3 ed i 6 anni, quella delle scuole materne, per la quale è stata prevista una richiesta di finanziamento maggiore alla Regione Puglia, per un ammontare di 384.000 euro, finalizzata alla copertura delle spese di gestione in quota parte delle scuole dell'infanzia” continuano de Martino e Soragnese “in modo da poter assicurare anche per questa fascia di età un sostegno più strutturato alle famiglie foggiane, che potranno scegliere così in maniera libera l'istituto al quale iscrivere i propri figli. Attraverso questa richiesta di incremento dei finanziamenti regionali l'Amministrazione punta a consentire alle famiglie, proprio come accade per gli asili nido, di poter scegliere liberamente la propria struttura educativa, senza differenze di ceto sociale e fascia reddituale”.
“Un risultato politico che inaugura una stagione nuova e che difende un principio” sottolineano i consiglieri comunali della Lega Salvini Puglia “troppo spesso ignorato – che ora sta alla Regione Puglia non calpestare, dimostrando di averne cura con i fatti e non con le parole – consolidando il sistema nella fascia di età fino a 6 anni, che può e deve muoversi in una logica di cooperazione tra la scuola statale, le paritarie comunali e le paritarie private convenzionate senza scopo di lucro, dentro una logica di sussidiarietà reale e concreta”. “Sostenere il sistema educativo vuol dire non soltanto investire sulle giovani generazioni, ma anche supportare un segmento della nostra economia cittadina, come dimostra il fatto che le scuole paritarie convenzionate per la fascia da 0 a 6 anni sono circa 50, frequentate da 1500 alunni, al cui interno trovano piena occupazione oltre 500 persone, di cui le donne rappresentano qualcosa come il 95%” concludono i consiglieri comunali Salvatore de Martino e Concetta Soragnese.

Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Cronaca

San Severo, incendiato il deposito Buttol, azienda incaricata della raccolta dei rifiuti...

Domenica 26 Gennaio 2020
Brusco risveglio per San Severo. Alle prime ore dell’alba di questa mattina, un vasto incendio si ...
San Severo, incendiato il deposito Buttol, azienda incaricata della raccolta dei rifiuti
San Severo, dal Comune le disposizoni sul conferimento della plastica a seguito dell'incendio
A seguito A seguito dell'incendio ai danni della Buttol, il Centro Conferimento Rifiuti in Contrada Schiavetta ed il relativo parco automezzi, il Comune di San Severo avvisa la cittadinanza di non conferire i rifiuti pre...
Domenica 26 Gennaio 2020
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno