Arianna Trallo, la passione della moda tra i banchi di scuola e sulle passerelle pugliesi

Martedì 20 Ottobre 2020
Arianna Trallo, la passione della moda tra i banchi di scuola e sulle passerelle pugliesi
La passione della moda sviluppata sui banchi di scuole e sulle passerelle pugliesi. Arianna Trallo, 18enne di Cerignola, ha le idee ben chiare e ha registrato un piccolo successo già ai primi concorsi di bellezza a cui ha partecipato. Uno degli ultimi a Barletta. "E' un concorso di bellezza, il bellissimo e la bellissima d'Italia, e questa è stata una delle selezioni della regione Puglia - ha dichiarato la giovane cerignolana a l'Attacco -. Ho ricevuto la fascia di Miss Bellissima Italia categoria sorriso. La selezione è stata effettuata tra oltre 20 ragazze".

Durante la serata barlettana, presentata da Floriana Rignanese e organizzata da Antonio Cirillo (agente della regione Puglia per le province di Bari, Bat e Foggia), è stata registrata la presenza di una giuria composta da personaggi dello spettacolo, con madrina onoraria la miss dell’Ecuador. La 18enne ofantina, come detto, ha conseguito col massimo dei voti (100/centesimi) il diploma di maturità nell’indirizzo Abbigliamento e Moda dell’Iiss Pavoncelli.

"Mi sono appena diplomata seguendo un percorso di studi relativo all'indirizzo di abbigliamento e moda - ha confermato Arianna - quello che sto facendo ora è in previsione di un futuro lavoro in questo settore. Ho sempre coltivato questa passione, fin da subito, anche nel corso degli anni io ho sempre voluto intraprendere questa carriera e ho iniziato quest'anno a partecipare dei concorsi. Il campo della moda comunque è stato sempre un amore a prima vista e per questo ho scelto quell'indirizzo di studio. Preferisco sfilare, quindi io voglio fare la modella: per fare ciò ho deciso anche di interrompere gli studi e dedicarmi a questa professione".

I requisiti che stilisti e fotografi cercano sono sempre gli stessi: taglia e tipologia fisica, ma essere snelli e slanciati e di bell’aspetto a volte non basta. Una modella deve essere solerte, flessibile, avere una personalità gradevole e socievole e deve essere pronta a rispondere a una chiamata su due piedi. "Strada difficile? È innegabile che non è facile, perché c'è tanta concorrenza - ha ribadito Arianna Trallo -, però, ci vuole la passione per avere quella spinta in più: sono la prima che credo in me stessa, altrimenti non avrei mai iniziato questo percorso".

Quali abiti ti piace indossare? "Durante i primi eventi a cui ho partecipato ho sfilato con abiti da sposa ed è stato fantastico, credo che sia il sogno di ogni ragazza indossare un abito da sposa. Mi ispirano molto e mi colpiscono anche gli abiti da sera, come i vestiti la cerimonia o da cocktail".

Una delle strade più semplici per iniziare questa carriera è quella di partecipare a un casting internazionale. Un'altra possibilità? Ci si presenta direttamente in agenzia con appuntamento o senza. Qui ci vuole la fortuna di incontrare la persona giusta che sappia vedere oltre, che sappia capire il potenziale della persona che ha davanti. "Sono tornata da Roma perché sono stata selezionata da un'agenzia di modelle della capitale - ha dichiarato Arianna -. Appena rientrata ho partecipato a questo concorso, quindi ora seguirò il programma di quella agenzia. La mia famiglia? Sono contentissimi, fin da subito mi hanno sempre appoggiato, soprattutto mia madre. Anche il mio fidanzato e i miei amici sono tutti contenti e mi sostengono e questo è un fattore molto importante perché avere il benestare della famiglia e degli affetti può dare quelle spinta ulteriore ad andare sempre più avanti".

Pietro Capuano

Le notizie le trovate solo su l’Attacco

Perché ci lavorano giornalisti che fanno solo questo mestiere, 24 ore su 24. E hanno un solo padrone, i lettori e l’opinione pubblica. Siamo in un tempo che è la tempesta perfetta, sospesi tra le rovine del mondo di ieri e un futuro che si presenta a mani vuote. Chi legge, compra e si abbona a l’Attacco non ha perso speranze, sa che l’informazione è libertà e la democrazia non è un destino. E il nostro, inquieto, Sud è ciò che ci prendiamo ogni giorno per trasformare la storia di secoli.
Piero Paciello
''
icona web tv
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
ore 23.00
Cronaca

Il Covid non ferma i ladri, rubata una Panda dell'Usca. Miglio: "Siete degli omuncoli, restitui...

Martedì 1 Dicembre 2020
I ladri non si fermano nemmeno di fronte al Covid. Anzi, alcuni soggetti hanno preso di mira proprio...
Il Covid non ferma i ladri, rubata una Panda dell'Usca. Miglio:
Strage San Marco in Lamis, Emiliano:
"Il 9 agosto 2017 a San Marco in Lamis venivano uccisi Luigi e Aurelio Luciani: due fratelli agricoltori, due padri di famiglia, due onesti lavoratori, uccisi perché testimoni involontari di un’esecuzione mafiosa...
Martedì 1 Dicembre 2020
le altre notizie
oggi
le notizie del giorno