Avviso Privacy
Questo sito fa parte di Blechis s.r.l.s: proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Maggiori informazioni. Ti chiediamo anche il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze. Potrai rivedere la tua scelta in qualsiasi momento, cliccando nel link Privacy in fondo a tutte le pagine dei siti Blechis s.r.l.s
Acconsento

Tentato omicidio, arrestato pluripregiudicato cerignolano

Sabato 27 Aprile 2019
Il 26 aprile scorso, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Foggia e del Commissariato di Ps di Cerignola hanno eseguito l'ordinanza n. 6195/18 e 8412/ 18 RG.G.IP., impositiva della misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di Luigi Tarantino, classe ’87, fortemente indiziato di essere il responsabile del tentativo di omicidio di Leonardo Digirolamo, avvenuto circa un anno fa a Cerignola.

Come noto, alle 18 del 06.04.18 un uomo a bordo di motocicletta priva di targa e con il viso coperto da un casco integrale si è presentato innanzi ad una sala scommesse sita a Cerignola in via Trapani, esplodendo quattro colpi d’arma da fuoco all'indirizzo di DIGIROLAMO, attingendolo alla zona addominale e toracica.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia e prontamente avviate da personale della sezione criminalità organizzata — “Gruppo Cerignola” della Squadra Mobile di Foggia e del Commissariato di Ps di Cerignola intervenuti nell’immediatezza del fatto, si sono sviluppate attraverso l'acquisizione di numerosi filmati registrati da diversi impianti di video-sorveglianza presenti nel luogo dell'evento e zone prossime, nonché mediante l'attivazione di numerose attività tecniche al fine di inquadrare il contesto in cui era maturato l'evento criminoso e identificare l’autore del reato.

Ebbene, le primissime risultanze investigative emerse dalla visione delle numerose ore dei filmati acquisiti dagli investigatori facevano emergere forti sospetti su Luigi Tarantino, le cui fattezze fisiche erano compatibili con quelle del soggetto a bordo del veicolo Gilera GP800 che aveva esploso colpi d'arma da fuoco ai danni di Digirolamo.

Tali sospetti sono poi stati consolidati dalle risultanze delle numerose attività tecniche attivate, delineando un quadro fortemente indiziario a carico di Tarantino e permettendo altresi di comprendere anche il vero movente dell’agguato.

Peraltro, i controlli di Polizia effettuati dagli investigatori del “Gruppo Cerignola” nell'immediatezza del fatto con riguardo ad alcuni soggetti noti e gravitanti nella cerchia delle amicizie della vittima hanno permesso di accertate che lo stesso Tarantino, immediatamente dopo l'agguato, si era allontanato dal Comune di Cerignola facendo perdere le sue tracce. La pressante attività investigativa esercitata dagli investigatori del “Gruppo Cerignola” ha permesso poi di acquisire informazioni utili a ricostruire gli spostamenti di Tarantino, accertando che lo stesso aveva lasciato Cerignola dirigendosi nel nord-Italia non per motivi di salute, come dichiarato nell’immediatezza dai suoi familiari, ma esclusivamente al fine di sfuggire a qualsiasi collegamento con l'evento delittuoso.

l preziosi elementi emersi incrociando le informazioni ricavate dalla visione dei numerosi filmati acquisiti nei luoghi in cui si è verificato l'agguato omicidiario con le risultanze tecniche, supportate dagli importanti riscontri derivanti dalle diverse escussioni delle persone informate sui fatti, hanno quindi consentito alla locale Procura della Repubblica di inoltrare ed ottenere dall'Ufficio GIP una richiesta di misura cautelare nei suoi confronti. Proseguono le attività investigative finalizzate ad individuare il mandante del tentativo di omicidio all’interno della sua stessa cerchia familiare.
oggi
ore 11.00
ore 14.00
ore 17.00
ore 20.00
Le altre notizie
Sicurezza in città, Lega chiede delega in Giunta a Landella: "In prima linea per i prossimi 5 anni"
Giovedì 20 Giugno 2019
"Ennesimo episodio di violenza in città ad opera di un immigrato di origini ghanesi, già noto per ...leggi tutto
Cerignola, due rapine in rapida successione: tanta paura, portate via poche centinaia di euro
Mercoledì 19 Giugno 2019
Potrebbero essere state le stesse persone a mettere a segno due rapine ieri sera a Cerignola. Due ma...leggi tutto
Esplosione silos nell'azienda di Santacroce, Rotice: "Preoccupato per eventi criminosi"
Mercoledì 19 Giugno 2019
“Esprimo all’amico e collega imprenditore Giovanni Santacroce la più calorosa solidarietà e vi...leggi tutto
Cerignola, la Lega apre il tesseramento: "Aderire per sentirsi parte di un comunità in forte crescita”
Mercoledì 19 Giugno 2019
La Lega ha aperto il tesseramento 2019. Sia i militanti che i nuovi sostenitori potranno rivolgersi ...leggi tutto
Nonna Peppa da 40 anni allo Spi Cgil, Persiano: "L'incontro con lei uno dei ricordi più belli"
Mercoledì 19 Giugno 2019
“Ora ci sono solo commozione e affetto per i familiari, che se ne sono presi amorevolmente cura, e...leggi tutto
Il Piccolo Principe nella Pediatria di San Severo, disegni e frasi "per alleviare la sofferenza"
Mercoledì 19 Giugno 2019
Dopo l’Astrorisonanza continuano i progetti del il Cuore Foggia. "Autorizzazione ottenuta dalla Di...leggi tutto
oggi
le notizie del giorno